Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Pompei: Crollano Le Antichità, Scompare La Cultura E I Dipendenti Frodano Lo Stato


29 dicembre 2010 ore 14:56   di KungFuGirl  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 503 persone  -  Visualizzazioni: 1452

Neppure un mese fa avevamo parlato di un crollo avvenuto nell'area archeologica di Pompei, una delle più visitate mete turistiche e culturali d'Europa , il cui degrado aveva suscitato sdegno e preoccupazione in tutto il mondo. Oggi, mentre ancora poco o nulla si sa circa le sorti degli edifici di epoca romana che, sopravvisuti alla furia del Vesuvio, rischiano di soccombere all'incuria umana, registriamo un'altra notizia che arriva proprio da quell'area.

Stando a quanto si apprende da un aggiornamento dell'agenzia giornalistica ANSA, infatti, la Guardia di Finanza avrebbe scoperto una frode di ben 700 mila euro che aveva per scenario le rovine della città campana. Che a Pompei ce la si spassasse non poco è chiaro a chiunque abbia avuto modo di visitarla: tra case e botteghe non mancano i lupanari, luoghi di piacere, di sesso ed erotismo in cui abitanti e passanti potevano trovare giovani compiacenti a pagamento. Alcuni affreschi, perfettamente conservati, mostrano ancora oggi con chiarezza inequivocabile i "servizi" che le ragazze offrivano.


Ora forse di sesso se ne pratica meno, nella zona archeologica di Pompei, ma quanti vi operano hanno mantenuto inalterata nei secoli la voglia di spassarsela: stando a quanto emerso nel corso delle indagini della Guardia di Finanza, infatti, ben 265 dipendenti addetti alla vigilanza del sito avrebbero frodato lo Stato (quindi noi tutti, che paghiamo le tasse). Come? Percependo, per corsi di formazione fittizi e in realtà mai frequentati, il pagamento di arretrati per ore di straordinario. Il danno erariale ammonterebbe a circa 700 mila euro.

Beni per un valore corrispondente sono stati sequestrati a Luigi Crimaco, ex direttore amministrativo degli scavi, ritenuto dall'accusa l'artefice principale della colossale frode, mentre dalla fonte ANSA non è dato sapere come si intende procedere nei confronti dei ducentosessantacinque dipendenti fraudolenti. Certo è che, se la cultura italiana vuole avere una qualche possibilità di salvezza, bisognerebbe scegliere con serietà e rigore anche chi di cultura si deve occupare di professione, smettendola una volta per tutte di concedere posti di lavoro in cambio di voti alle elezioni o di favori.

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo Pompei: Crollano Le Antichità, Scompare La Cultura E I Dipendenti Frodano Lo Stato
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione