Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Power Balance: Un Braccialetto Sotto Accusa, L' Antitrust Indaga


27 settembre 2010 ore 14:52   di ambro  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 741 persone  -  Visualizzazioni: 1010

E’ nato negli Stati Uniti, ma da una qualche tempo è arrivato anche in Italia. Di cosa si tratta? Del braccialetto che alcuni considerano miracoloso: il Power Balance. Si tratta di un braccialetto costruito in silicone e di gomma sintetica (chiamata neoprene), che richiama la forma di un orologio per sportivi. L’oggetto ha preso subito piede in Italia, soprattutto tra i personaggi noti, che ne hanno fatto mostra nei posti più disparati, dalle spiagge agli eventi mondani, dalle gare sportive ai festiva che li hanno ospitati.

I paparazzi hanno fotografato moltissime star che indossavano il Power Balance, impossibili da elencarli tutti. Nello sport Cristiano Ronaldo e il cestista Shaquille O’Neal, il ciclista italiano Alessandro Petacchi e il pilota dell Ferrari Rubens Barrichello. Anche i divi della Tv fanno bella mostra del Power Balance: è stata fotografata con il “magico braccialetto” Ilary Blasi, l’attore Nicolas Vaporidis, la vincitrice di Amici Emma Marrone e l’attore americano Robert De Niro, che ne ha fatta bella sfoggia durante il Taormina Film Festival. Anche i reali di Spagna, in particolare la principessa Elena, la si è vista indossare un Power Balance.


Ma funziona davvero? Quali sono i suoi effetti benefici? La pubblicità ed il passaparola hanno convinto milioni di persone nel mondo che il braccialetto Power Balance migliori l’efficienza fisica di chi lo indossi, il suo equilibrio, avendo effetti benefici sul corpo e sulla mente di chi lo indossi. Contiene infatti due ologrammi, cioè due immagini tridimensionali finte, due proiezioni diciamo, che sono in grado di agire in modo positivo sul naturale flusso di energia del corpo. Ha così colpito questo braccialetto miracoloso, che in pochi mesi sono stati venduti più di trecentomila pezzi.

Non esiste solo il braccialetto della Power Balance, ma anche collanine ed altri monili con effetti miracolosi. Possibile che ci si possa ancora far prendere in giro in questa maniera? Il Power Balance è un braccialetto carino ma che non ha nessun effetto particolare, se non quello di scucire al consumatore quasi 40 euro per un pezzo di plastica da pochi centesimi. L’Antitrust italiana ha avviato, per questo, un’ indagine per “possibile pratica commerciale scorretta” nei confronti della Power Balance Italy, la società che distribuisce il braccialetto in Italia. Si pensa che per colpa di una pubblicità ingannevole, la ditta stia incamerando un sacco di soldi in modo scorretto, come il Tucker qualche anno fa. Ora l’azienda deve dimostrare all’Antitrust attraverso studi medici che il braccialetto ha gli effetti conclamati in pubblicità.

Power Balance: Un Braccialetto Sotto Accusa, L' Antitrust Indaga

L’unica cosa che può donarvi più equilibrio è la vostra mente, e per stare meglio fisicamente una sana alimentazione e un po’ di moto sono più che sufficienti. Svegliatevi!

Articolo scritto da ambro - Vota questo autore su Facebook:
ambro, autore dell'articolo Power Balance: Un Braccialetto Sotto Accusa, L' Antitrust Indaga
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione