Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Prima Annuncia Il Suo Suicidio, Poi Lo Compie In Diretta Online, Incitato Dagli Utenti Della Chat


15 novembre 2010 ore 13:54   di Pongus  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 308 persone  -  Visualizzazioni: 450

La tragedia, avvenuta in Giappone, lascia sgomenti: un ragazzo giapponese di soli 24 anni, il cui nome non è stato reso noto, ha deciso di farla finita e ha scelto di trasmettere in diretta streaming il suo terribile gesto, istigato da una parte degli utenti che partecipavano alla chat e guardavano il filmato in diretta.

Il giovane giapponese aveva annunciato una settimana prima il suo suicidio, lamentandosi da diverso tempo della sua difficile situazione. Impiegato di banca, era stato licenziato nel mese di agosto, viveva da solo nel suo appartamento di Sendai e non trovava più motivi per continuare a vivere. Le risposte all'annuncio online? Alcuni hanno provato a convincerlo a desistere, ma molti altri lo hanno addirittura incoraggiato!


Due giorni prima del suicidio, aveva dato vita ad uno streaming video in tempo reale dal suo appartamento e chiunque poteva accedervi; decisione motivata più volte dalle sue intenzioni di suicidarsi davanti gli occhi di tutti. Insomma, si sapeva tutto ed è incredibile chq nessun utente abbia allertato la polizia!

La cosa più sconvolgente è la partecipazione di molti utenti che, in chat, hanno incitato il ragazzo e l'hanno incoraggiato a togliersi la vita per oltre un'ora e mezza. Per quasi due ore il 24enne ha tentato di impiccarsi ma, prima una corda spezzata e poi qualche esitazione, lo stavano facendo desistere. Purtroppo le parole di alcuni utenti dirette a scoraggiare il ragazzo sono state sovrastate da quelle, molto più numerose, degli utenti che volevano vedere il suicidio in diretta.

I gestori della piattaforma su cui veniva trasmessa la diretta, la Ustream, ha così deciso di bloccare lo streaming e di avvertire la polizia. Tuttavia le forze dell'ordine ci hanno messo oltre due ore a trovare l'indirizzo dell'appartamento del ragazzo e quando sono giunti sul posto, verso le 8 di mattina, hanno trovato il cadavere del suicida.

La cronaca del fatto avvenuto lo scorso martedì ha fatto il giro del mondo in questi giorni e rappresenta un caso terrificante di tragedia che si poteva evitare. Sconvolge pensare alle persone che invece di avvisare la polizia, hanno incoraggiato il ragazzo a suicidarsi, vogliosi di vedere il filmato in diretta.

Un'altra aspetto che fa venire i brividi, è che il suicidio deciso tramite patti online è un fenomeno in preoccupante crescita in Giappone; ma alcuni casi simili si sono verificati anche negli Stati Uniti e in Europa.

Non si poteva fare qualcosa per evitare la tragedia? Penso a coloro che stavanno guardando il video, ma anche ai gestori della Ustream che hanno bloccato il video solo a pochi minuti dalla fine, e alla polizia che ha impiegato oltre 2 ore per rintracciare l'indirizzo del ragazzo.

Prima Annuncia Il Suo Suicidio, Poi Lo Compie In Diretta Online, Incitato Dagli Utenti Della Chat

Articolo scritto da Pongus - Vota questo autore su Facebook:
Pongus, autore dell'articolo Prima Annuncia Il Suo Suicidio, Poi Lo Compie In Diretta Online, Incitato Dagli Utenti Della Chat
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione