Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Referendum 12 E 13 Giugno 2011: Attenzione Ai Quesiti


5 aprile 2011 ore 17:39   di lulu  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 1569 persone  -  Visualizzazioni: 2212

Il 12 e il 13 giugno 2011, tutti i cittadini italiani saranno invitati a utilizzare uno degli strumenti di democrazia diretta garantiti dalla costituzione italiana: si tratta del referendum abrogativo, previsto e disciplinato dall’articolo 75 della Costituzione Italiana.

Alle urne gli elettori potranno ritirare quattro schede, relative ad altrettanti quesiti referendari, che propongono l’abrogazione di norme o parte di esse, offrendo l’opportunità ai cittadini di esercitare il loro diritto costituzionalmente garantito di legiferare direttamente.


I primi due quesiti riguardano le regole di affidamento, gestione e tariffazione del servizio idrico, e intendono abrogare le norme, o parti di esse, in base alle quali il servizio dell’acqua potabile sarebbe totalmente privatizzato, entro la fine del 2011, e che consentirebbero ai gestori di tali servizi idrici, di ottenere un profitto legalmente garantito: in sostanza votando “sì”, gli elettori esprimono la volontà di mantenere pubblico il servizio dell’acqua potabile, anche dal punto di vista tariffario.

Il terzo quesito riguarda l’abrogazione parziale di norme concernenti la costruzione di nuove centrali per la produzione di energia nucleare. In questo caso i cittadini saranno chiamati a esprimere la propria opinione circa la possibilità di avere centrali nucleari sul territorio nazionale. Anche per questo quesito votare “sì” equivale a eliminare norme o parte di esse, che attualmente consentono la costruzione di centrali nucleari in Italia. Abrogando tale normativa probabilmente il legislatore sarà costretto a riesaminare la possibilità di riprendere e migliorare il sistema degli incentivi a favore delle energie rinnovabili.

Il quarto e ultimo quesito prevede l’abrogazione delle norme che disciplinano i casi in cui ricorre il “legittimo impedimento” a comparire in udienza per procedimenti di diritto penale, nei quali siano imputati il Presidente del Consiglio o altri Ministri. Abrogando le parti di norme previste dal quesito referendario, s’intende applicare, anche al Presidente del Consiglio e ai Ministri eventualmente imputati in procedimenti penali, la normativa, prevista dal codice penale e applicabile ad ogni cittadino italiano, secondo la quale spetta al giudice il compito di stabilire se è legittimo l’impedimento invocato dall’imputato a presentarsi in giudizio. Si vuole dunque eliminare il trattamento di maggior favore, al momento riservato ai membri del Governo, secondo il quale i Ministri e il Presidente del Consiglio sarebbero esentati dal presentarsi in aula qualora siano impegnati nello svolgimento del proprio lavoro.

Per la validità della consultazione referendaria è necessario il raggiungimento del quorum del 50% 1 degli aventi diritto al voto. Se non sarà raggiunto il quorum necessario per la validità del referendum, la situazione normativa relativa ai quesiti proposti resterà immutata. Vale la pena porre l’accento che, dal 1997 al 2009, anno in cui si è svolta l’ultima consultazione referendaria, sono ben ventiquattro i quesiti referendari proposti e per nessuno di essi è stato raggiunto il quorum necessario per la validità dello stesso.

Articolo scritto da lulu - Vota questo autore su Facebook:
lulu, autore dell'articolo Referendum 12 E 13 Giugno 2011: Attenzione Ai Quesiti
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione