Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Referendum Su Acqua, Nucleare E Legittimo Impedimento. La Camera Approva Il Decreto, Ora Che Si Fa?


24 maggio 2011 ore 19:53   di KungFuGirl  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 366 persone  -  Visualizzazioni: 667

Oggi la Camera ha approvato, seppur di misura, il Decreto Legge definito "omnibus" e subito i promotori del referendum popolare, per il quale i cittadini sono chiamati alle urne il 12 ed il 13 giugno, hanno gridato allo scandalo. Perchè? Perchè tra i punti contenuti nel dl omnibus rientra anche quello, contestato fin da subito, relativo all'energia nucleare; quello, per intenderci, di cui il premier Berlusconi aveva parlato all'indomani del disastro di Fukushima durante l'incontro con il Presidente francese Sarkozy asserendo che, se si fosse votato, gli italiani preoccupati avrebbero scelto di non volere centrali nucleari in Italia ed inserendo così una moratoria.

Ma cosa significa, di fatto, "moratoria" in questo caso? Sospensione temporanea. Insomma: l'Italia non dice di no in modo definitivo al ricorso all'energia nucleare, sceglie soltanto di aspettare ancora un po' - non è dato sapere quanto, presumibilmente un paio d'anni stando alle dichiarazioni del premier - prima di decidere se iniziare a costruire o meno centrali sull'italico suolo. E proprio questo fa gridare allo scandalo i sostenitori del referendum: dopo il voto della Camera di oggi, il rischio è che il referendum "salti", non per legge ma per astensione dei votanti.


"La moratoria non è definitiva - spiega una sostenitrice referendaria, fuori da Montecitorio, ai microfoni dei tg nazionali e locali - mentre il referendum darebbe lo stop definitivo alla realizzazione di centrali nucleari in Italia"; l'espressione popolare, infatti, sarebbe di fatto intoccabile, modificabile soltanto attraverso un eventuale successivo referendum. Ma, come insegna la storia, ottenere il quorum - ovvero che votino la metà più uno di tutti gli elettori italiani - non è affatto facile. E il timore dei promotori è che questa approvazione della Camera, unita alla poca visibilità data al referendum dalle televisioni nazionali, tenga lontani dalle urne gli italiani, vanificando così ogni sforzo.

E' forse il caso di far chiarezza, allora, e specificare che, anche se la proposta di legge approvata oggi alla Camera venisse accettata anche dal Senato e firmata dal Presidente della Repubblica, divenendo così legge a tutti gli effetti, questo non renderebbe inutile il referendum. Secondo giurisprudenza costante della Corte di Cassazione, infatti, non basta modificare la legge che si vuole abrogare (= cambiare) per annullare un referendum ma è anzi necessaria una modifica che vada nel senso indicato dai promotori del referendum e, dal momento che i promotori del referendum vogliono rendere impossibile la creazione di centrali nucleari in Italia, l'unico modo per "andare loro incontro" sarebbe quello di trasformare la moratoria temporanea in una legge che proibisca la costruzione di centrali atomiche nel nostro Paese. Una contraddizione in termini, dunque.

Tirando le somme, nella speranza di aver chiarito un pochino l'intricata vicenda: anche se il decreto legge omnibus divenisse legge - e non è ancora detto - il referendum del 12 e 13 giugno si farà e interesserà, oltre alle norme relative alla privatizzazione dell'acqua e al legittimo impedimento, anche quella relativa alle centrali nucleari. Questo detto, se andare o meno a votare e se tracciare una croce sul sì o sul no, sta a ciascuno di noi.
Referendum Su Acqua, Nucleare E Legittimo Impedimento. La Camera Approva Il Decreto, Ora Che Si Fa?

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo Referendum Su Acqua, Nucleare E Legittimo Impedimento. La Camera Approva Il Decreto, Ora Che Si Fa?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione