Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Riepilogo Della Prima Serata Di Sanremo


11 febbraio 2015 ore 17:57   di informazionepubblica  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 321 persone  -  Visualizzazioni: 443

La 65° edizione del Festival di Sanremo inizia con un’anteprima di circa 20 minuti dove i 20 artisti in gara sono subito protagonisti. I big raccontano le aspettative della gara, le emozioni del momento in cui hanno ricevuto la notizia della partecipazione, e poi ripresi sul palco durante le prove dei brani che in poche ore entreranno nella storia del Festival.
Alle 21:15 inizia finalmente Sanremo e senza chiamare le vallette, Carlo Conti dà il via alle danze annunciando la prima esibizione di Chiara Galiazzo in ottima forma con lungo abito giallo. La sua canzone "Straordinario" risulta essere un brano pop melodico che incontra classicità e modernità (secondo la critica il ritornello della canzone risulta somigliare molto ad una canzone di Pupo). Lei un po’ emozionata visto anche il compito di rompere il ghiaccio essendo la prima ad esibirsi.

Piccola pausa e viene presentata la prima valletta Emma, in un abito elegante e femminile in bianco e trasparenze, quasi commossa, ammette di sentirsi "una principessa" A lei tocca presentare Gianluca Grignani, capelli in una coda stile samurai, con il suo brano "Sogni infranti". Il cantautore milanese ha qualche problema col microfono e sembra un pò spaesato. Il brano tuttavia è ispirato e poetico, diverso dal suo solito repertorio recente. Gli manca il piglio rock del passato.


È il tempo della seconda valletta Arisa, in vestito rosso, subito genuina e autoironica, che convoca sul palco Alex Britti con la sua chitarra elettrica gialla, ma convince poco il suo "Un attimo importante" che mischia l’amore da melodia italiana al blues più ruvido.

A seguire, dopo lo sbrigativo siparietto "Tutti cantano Sanremo" con la famiglia calabrese Anania che è la famiglia d’Italia con più figli (16), arriva la più acclamata dalla stampa, Malika Ayane, in un vestito rosso, malto scuro e anelli sparsi tra dita e orecchie, porta con disinvoltura l’apparecchio ai denti. La sua "Adesso è qui (Nostalgico presente)" nonostante un buon testo a primo ascolto "non buca" e difficilmente riuscirà ad ambire alla vittoria.

Entra in scena anche l’attesa terza valletta Rocío Muñoz Morales, in un abito rosso stile spagnolo, e a lei è affidata la presentazione del primo superospite della serata, Tiziano Ferro, con un abito molto elegante, smoking nero e papillon. Canta un medley di successi composto da "Non me lo so spiegare", "Sere nere" e "Il regalo più grande" e per chiudere il suo ultimo singolo "Incanto". La platea si alza in piedi una standing ovation che fa emozionare il cantante di Latina.

La gara prosegue con il momento della prima (e unica band) in gara: i Dear Jack, che propongono un brano (Il mondo esplode) piuttosto prevedibile, ma calato perfettamente nell’atmosfera sanremese: pop energico, sferzate di chiatarre elettriche e un ottimo accompagnamento orchestrale. Però ci sono state pecche vocali del cantante.

Si passa velocemente oltre con un altro ospite della serata: Alessandro Siani. Il comico napoletano, che appare dal pubblico, inizia un lungo siparietto di comicità, non apprezzato molto sul web, che sfuma in una breve parentesi per ricordare Pino Daniele e la sua Quando, simbolo della musica scomparso da poco più di un mese.

È poi il turno dell’unica artista internazionale in gara, Lara Fabian. La sua voce ricorda le colonne sonore Disney ma da un’interprete del suo calibro ci si aspettava di più.

Al rientro dallo stacco pubblicitario è il momento degli acclamatissimi Albano e Romina, lei in bianco, lui in nero, che dopo oltre 20 anni di attesa tornano a calpestare il palco di Sanremo insieme. Cantano un medley di "Cara terra mia", "Ci sarà" e per finire "Felicità". Non mancano le frecciatine con le quali Carlo Conti chiede un bacio tra i due che abilmente aggirano. Nonostante il piacere nel rivederli assieme sul palco sembra esserci un po’ di freddezza nella coppia, innamorata per anni ma poi divisa da tante battaglie legali e ferite forse insanabili. Albano assurdamente poi si mette a fare flessioni sul palco mentre lancia frecciatine e freddure all’ex moglie che risponde a tono provocando e scherzando. Intanto cambio di abito per Emma e Arisa che tornano sul palco con i fiori per Romina Power e un encomio discografico per Albano Carrisi.

Tornando alla gara, è il turno di Nek, tornato al Festival dopo 18 anni, con una canzone molto convincente che potrebbe finire facilmente sul podio, "Fatti avanti amore". Brano con ottima orchestrazione, ritmo coinvolgente ed esecuzione vocale impeccabile.

Susseguono a Nek le voci di Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi che però non sono ben precise, ma l’interpretazione è molto commovente. Nel loro brano "Io sono una finestra" si parla di una donna in un corpo d’uomo, versi di gran fattura con lo stile musicale che riversa molto nel mondo jazz. Un pezzo non semplice che si prevede sarà eliminato venerdì ma difficilmente non otterrà il premio della critica.

Viene fatta di nuovo una breve pausa della gara invitando sul palco Fabrizio Pulvirenti, medico di Emergency sopravvissuto all’ebola dopo averla contratta. Nelle sue parole si sente passione e attaccamento alla sua professione anche nel momento in cui dichiara di voler tornare in Africa per aiutare la popolazione a sconfiggere la malattia.

L’intervento del medico anticipa l’esibizione di Annalisa. La cantante si esibisce con il brano "Una finestra tra le stelle" scritta da Kekko Silvestre dei Modà. Strofe molto buone ed è ineccepibile dal punto di vista vocale. Questa ragazza ha talento e ha una buona vocalità e sicuramente sa come sfruttare le sue doti canore.

Chiude la gara di martedì il rapper Nesli. "Buona fortuna amore" è il pezzo con cui si esibisce sul palco, brano innocuo, in linea con il suo repertorio, ma funzionale per Sanremo e per le radio.

Dopo le esibizioni dei primi 10 big in gara salgono sul palco altri superospiti freschi di Grammy Award: gli Imagine Dragons. Cantano Demons e I bet my life prima di una breve intervista con Carlo Conti.
Lasciano poi spazio a un momento toccante con Emma e Arisa che duettano sulle note de Il carrozzone di Renato Zero per ricordare grandi artisti come Pino Daniele, Mango e Giorgio Faletti, gli ultimi a lasciarsi.
La prima serata del Festival si chiude alle 00.40, venti minuti di ritardo rispetto alla scaletta rivelata in conferenza stampa. Ma prima di dare l’appuntamento a questa sera arrivano i primi "verdetti". Si salvano, per il momento, Dear Jack, Malika Ayane, Chiara, Nesli, Annalisa e Nek. A rischio eliminazione, che avverà nella serata di venerdì invece Lara Fabian, Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi, Gianluca Grignani e Alex Britti.

Dopo gli ospiti della serata di ieri, questa sera salirà sul palco dell’Ariston anche l’attrice Charlize Theron.
Tra gli ospiti anche la vincitrice dell’ Eurovision Song Contest 2014 Conchita Wurst, Biagio Antonacci, Marlon Roudette, il ciclista Vincenzo Nibali, i Pilobolus Dance Theatre e Angelo Pintus.

Articolo scritto da informazionepubblica - Vota questo autore su Facebook:
informazionepubblica, autore dell'articolo Riepilogo Della Prima Serata Di Sanremo
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione