Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Risultati Elettorali E Prospettive Future


30 maggio 2011 ore 22:27   di Juling  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 519 persone  -  Visualizzazioni: 754

I cittadini di Milano e di Napoli hanno scelto il prossimo loro primo cittadino. Come loro hanno scelto anche diverse altre città e ovunque il piatto di sinistra posto sulla bilancia elettorale pare si sia appesantito, anche dove ha comunque prevalso la destra.

Eviterò di ripetere ciò che già tutti sapete, ovvero di elencare i chiari risultati elettorali, per concentrarmi su ciò che ora i due schieramenti dovrebbero fare o non fare; che non è ciò che necessariamente faranno o eviteranno di fare.
A mio avviso per risalire la china dopo questa fragorosa caduta, il centrodestra dovrebbe ridarsi una linea operativa chiara di governo, da una parte per allontanare le elezioni poltiche e in secondo luogo per mettere sul tavolo da gioco della futura campagna elettorale dei risultati tangibili più corposi di quelli raggiunti dal governo fino ad ora. Si parla chiaramente delle tanto ventilate riforme.


In condizioni di maggioranza risicata e di, ormai evidente, caduta di consensi, ciò sarà possibile quanto più si saprà aprirsi a un confronto con l'opposizione per arrivare alla stesura di progetti di riforma il più possibile condivisi. E' chiara la difficoltà intrinseca della realizzazione del piano, vista la distanza tra le parti e la naturale predispozione della sinistra a intralciare qualsiasi proposta della maggioranza, anche solo per partito preso (della serie chi se ne frega del bene comune, tanto peggio , tanto meglio). In ogni caso vedo che questa possa essere l'unica possibilità da qui a uno o due anni per pensare di ripresentarsi competitivamente alle elezioni politiche.

E' ormai chiaro che ciò non sarà comunque sufficiente, se non accompagnato da una rinuncia fin d'ora a ripresentarsi come candidato premier alle prossime politiche di Silvio Berlusconi (che pare oramai aver stancato gli italiani, ed esser stanco pure lui) e dalla scelta di un candidato premier (che per ora non vedo all'orizzonte) nuovo e distante dal Cavaliere. A ciò si deve obbligatoriamente aggiungere una nuova alleanza con i centristi, possibile solo attorno a un candidato opportuno che risponde ai requisiti prima esposti. Chiaramente non potranno essere presi in considerazione nè Fini nè Casini (se si vuole provare a governare e non partire già sconfitti in partenza). Manca "solo" il nome giusto, non è poca cosa.

Quindi in ottica centro-destra l'unica soluzione per un futuro di governo è arrocarsi nella compagine governativa attuale, ma con il premier già dimissionario a fine legislatura, puntando però ad ampie condivisioni parlamentari per portare a realizzazione alcune importanti riforme. Nel frattempo occorrerebbe portare avanti tavoli di concertazione con i centristi alla ricerca di un candidato premier condiviso che non sia Fini, Casini, Berlusconi o un berlusconiano Doc. Scenario impossibile? Allora occorre prepararsi a anni di opposizione a un governo di sinistra (a meno di un loro ennesimo fragoroso e nemmeno troppo imprevedibile autogol).

Per quanto riguarda la sinistra, in attesa da sempre di un leader carismatico che possa concederle la prospettiva di un decennio di governo ininterrotto, come già esposto, attualmente non può far altro che sbagliare a porta vuota per perdere le prossime elezioni politiche (anche se l'attuale maggioranza riuscisse a prolungare di due anni l'agonia della legislatura).

Quali sono gli errori che potrebbe commettere: il primo e il più grave sarebbe quello di mobilitare tutti i suoi adepti magistrati giustizialisti, telereporter d'assalto, intrattenitori intellettuali e comici satirici per infierire il colpo di grazia al Cavaliere "morente" perchè sarebbe l'unica cosa ad oggi che potrebbe far rinascere come la Fenice Silvio ancora più "bello e fiero" di prima.

Il secondo errore sarebbe quello di trasformare l'inefficace opposizione fatta fino ad ora, in opposizione feroce, visto che è proprio l'inefficacia dimostrata fino ad ora ad avere evidenziarto agli occhi degli elettori la povertà dell'azione di governo pidiellina. Deve andare avanti così, evitando solo di dare una sponda alla maggioranza per le riforme (per far fallire il piano sopra esposto) a meno che il governo non si veda costretto a calare le braghe dinanzi a importati correttivi lampantemente di sinistra alle riforme governative. In quel caso sarebbe un successo insperato.

Detto ciò, quello che avverrà sarà sicuramente il contrario di ciò che andrebbe fatto, con Berlusconi che si ripresenterà alle prossime elezioni (magari alleato a Casini e Fini che ora non lo possono vedere) e la sinistra riuscirà ad inguaiarsi con le sue mani ..... in entrambi i casi sarebbe il proseguo della storia degli ultimi 15 anni. Niente di nuovo. Niente di anormale per l'Italia.

Articolo scritto da Juling - Vota questo autore su Facebook:
Juling, autore dell'articolo Risultati Elettorali E Prospettive Future
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 

I miei complimenti per l'articolo sui cui contenuti di base concordo. Io però spiazzerei le opposizioni. Tutti si aspettano che PDL e Lega e loro sostenitori si arrocchino nella maggioranza risicata e si impegnino a far vedere che la botta delle Amministrative è un episodio grave, ma isolato. Lo dicono tutti i discorsi trionfalistici che sentiamo e il discorso di "avviso di sfratto" di Vendola. Nessuno si aspetta le dimissione del Governo ed un ricorso ad elezioni anticipate. E nessuno in fondo le vuole. Ancora. Ebbene io andrei alle elezioni politiche appena possibile. Perchè forse sarebbe meglio per: (a) spiazzare l'avversario che in breve tempo dovrebbe preparare una vera strategia politica e, poiché non ne ha alcuna oggi, si troverebbe in condizioni di farlo in fretta senza poter ben pianificare nulla; e (b) far vedere alla maggioranza silenziosa dell?elettorato che si è capito il messaggio e ci si vuol emendare. Specialmente data la pochezza attuale degli avversari. Certo in mancanza di un?alternativa a Berlusconi si dovrebbe puntare di nuovo su lui. Non c?è tempo per trovare un suo sostituto, e una ricerca del genere porterebbe via tempo e risorse che non dovrebbero esser distolte dal compito di pensare a risolvere i problemi del Paese e non del Partito. Se poi alle elezioni anticipate si perdesse ebbene si può usare a proprio vantaggio la disorganizzazione patologica che il Centro sinistra ha sempre mostrato e dimostrare al Paese cosa una vera Opposizione possa fare quando presenta una contestazione fattiva e ben organizzata. Tempo due anni il Centro Sinistra finirebbe a fagocitare sé stesso implodendo come già ha fatto tante volte. Certo andare oggi alle urne per le Politiche sarebbe un azzardo, ma proprio perchè nessuno se lo aspetta potrebbe trasformare la sconfitta di oggi nella vittoria di domani. E non solo nessuno se lo aspetta, nessuno vuole andare oggi alle urne. Perché io leggo incertezza nelle parole di tutti. Nel PDl/Lega perché non si aspettavano uno schiaffone così deciso e nell?Opposizione perché non avevano previsto uno scontento così forte. Avere un elettorato arrabbiato non piace ai nostri politici che amano manovrarlo non esserne manovrati. Ieri le Amministrative in due turni, domani i referendum, posdomani le Politiche. Meglio tagliare oggi il nodo gordiano. Il medico pietoso fa la piaga purulenta diceva mia mamma. Er Pidi

Inserito 31 maggio 2011 ore 09:48
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione