Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Roma, Il Vero Volto Dei ' Violenti '


16 ottobre 2011 ore 22:59   di claquag  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 308 persone  -  Visualizzazioni: 496

Chi sono i violenti? Con ancora le immagini negli occhi dei disordini di ieri a Roma credo che la maggior parte delle persone non esiterebbe a rispondere d'istinto i "black blocks". Perfetto, è il risultato desiderato da chi ha lavorato nell'ombra per demonizzare l'importanza di quanto è accaduto ieri in più di 900 città nel mondo, o meglio di chi non ha agito per evitare che le violenze si verificassero.

Già perchè non si può non essere sfiorati dal sospetto che quanto accaduto potesse far comodo a chi avrebbe voluto screditare il movimento degli indignati e più in generale la contrapposizone all'attuale azione di governo.


Difatti mentre in tutto il mondo le manifestazioni sono state assolutamente incruente solo in Italia si sono verificati incidenti e di conseguenza tutte le copertine dei media si sono catalizzati sulla cronache e gli effetti delle violenze, annullando di fatto il messaggio che centinaia di migliaia di persone che ieri sfilavano a Roma intendevano portare agli occhi della nazione.

Roma, Il Vero Volto Dei ' Violenti '

Non solo, la lettura che risulta facile proporre da parte di chi vuole sfruttare quanto accaduto è di facile intuizione e cioè che queste sarebbero le conseguenze se si lasciasse senza controllo la libertà di esprimersi, se si concedesse il potere in mano a gente non indignata ma indegna di essere ascoltata, per cui già mi sembra di sentire il fatidico "ghe pensi mi" che il nostro Presidente del Consiglio adopera ed abusa per dimostrare agli italiani che senza di lui ci sarebbe il diluvio universale. Difatti basta leggere i titoli di oggi dei giornali vicini al premier a dimostrazione di come gli eventi siano stati strumentazlizzati al fine di addebitarli alle forze di opposizione, politiche e non.

E' evidente comuqnue che non ci sia stata un precisa volontà di prevenire gli scontri, era talmente ovvio che considerato l'evento ed il numero di persone coinvolte le schegge impazzite dei "black blocks" si sarebbero infiltrati come avviene ad ogni evento di rilievo internazionale. Peraltro sia le persone che i mezzi informatici usati dagli stessi per organizzarsi è presumibile ritenere che siano controllabili dalla polizia o dai servizi segreti e comunque una volta giunti sul posto sono soggetti facilmente riconoscibili, pertanto nasce il dubbio più o meno legittimo che le forze dell'ordine avessero degli ordini immagino non scritti di lasciare rovinare un pò la festa intervenendo solo dopo, altrimenti non si spiega perchè in tutto il resto del mondo la prevenzione abbia fatto sì che le manifestazioni non abbiano lasciato tracce di violenza.

Quello che è successo però non deve fermare però il processo in corso di cui le varie organizzazioni degli "indignati" sono i rappresentanti, un processo globale che si è sviluppato come un anditodo allo stesso virus proprio della globalizzazione che, nata per suggellare lo sviluppo planetario dei mercati è implosa come le Twin Towers trascinando le maggiori eocnomie mondiali in una crisi spaventosa senza precedenti.

Roma, Il Vero Volto Dei ' Violenti '

Il vero male del ventunesimo secolo è l'azione di forza da parte dei poteri economici e politici forti (troppo spesso queste due categorie coincidono, in particolare nel nostro paese) che stanno progressivamente attivando un'azione di forza per riprendersi tutti i privilegi che le lotte sociali e lo sviluppo civile ed economico del dopoguerra avevano ridotto o cancellato. Dunque prima si provoca la crisi con comportamenti scellerati poi per risolverla si chiede agli stessi soggetti che ne hanno subito le conseguenze di porvi rimedio attigendo sempre dalle stesse risorse sempre più scarse.

Così a pagare sono sempre il lavoro e le persone, mentre a godere della finta crisi sono le istituzioni finanziarie ed i soggetti che le appoggiano, con molti politici in primo piano. Quindi da una parte manager di grandi aziende pubbliche e private aumentano vertiginosamente i propri benefits, mentra dall'altra le stesse aziende licenziano o mettono in cassa integrazione i propri dipendenti ed aumentano a disumisura i costi per gli stessi propri clienti. Un serpente senza fine che ingoia tutto quello che trova sulla sua strada e che non guarda al futuro, perchè il motto che li spinge è "dopo di me il nulla".

E questa non è violenza?

Non é violenza vedere i prori figli che non trovano lavoro o diventano precari a vita, che vengono anche solo immaginati i condoni fiscali, che venga tassato all'inverosimile il lavoro mentre il patrimonio non può essere toccato, che molti imprenditori svuotino le proprie aziende esportando le risorse prodotte dai lavoratori nei paradisi fiscali, che il paese con il più grande patrimonio artistico del mondo ed tra le più belle risorse naturali venga sommerso da una valanga di cemento peraltro costruito utilizzando manodopera in nero spesso sfruttando la disperazione degli extra comunitari, che una classe scolastica pubblica contenga 54 bambini mentre vengono erogati contributi a chi frequenta le scuole private, la vergognosa compravendita di voti parlamentari e conseguente assegnazione di cariche pubbliche ad ogni voto di fiducia che consente di sopravvivere ad un governo che ormai è morto da tempo?

Credo che ognuno di noi abbia una pagina da aggiungere a questa lista degli orrori e possiamo affermare che "siamo tutti indignati" ma la risposta vincente è proprio la non violenza, l'unità della forza di chi crede nel futuro e lo vuole costruire senza distruggere.

Articolo scritto da claquag - Vota questo autore su Facebook:
claquag, autore dell'articolo Roma, Il Vero Volto Dei ' Violenti '
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Tommaso
    #1 Tommaso

Scusa, ma titolo sbagliato. Se chiedi chi sono i violenti, l'unica risposta possibile è "i black block"; se chiedi chi è sceso in piazza, invece, la risposta sarà "migliaia di persone pacifiche e qualche sparuto coglione che ha fatto un sacco di danni". Poi, sul fatto che gli sparuti coglioni possano essere stati utilizzati per scopi politici, che ognuno abbia le proprie idee.

Inserito 18 ottobre 2011 ore 10:54
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione