Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Roma Non è Una Città Insicura


5 luglio 2011 ore 15:34   di Montalbano  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 315 persone  -  Visualizzazioni: 591

La notizia dell'uccisione di Flavio Simmi, a Roma, credo meriti un commento approfondito. Per le modalità, innanzitutto: l'uomo è stato ucciso mentre era fermo al semaforo in via Grazioli Lante, all'incrocio con via Simone de Saint Bon, mentre era al volante della sua vettura, una Ford Ka grigia, in compagnia di una donna. Sembra che l'autore dell'uccisione, lo abbia fatto da una moto, sparando otto o nove colpi. Una pura esecuzione in stile mafioso, insomma, dopo che il Simmi, non più tardi del 7 febbraio scorso, era già stato gambizzato.

La riflessione più generale, collegata a quanto è successo oggi, riguarda lo stato dell'ordine pubblico nella Capitale. Come si ricorderà, nel corso dell'ultima campagna elettorale per l'elezione del sindaco, il tema dell'ordine pubblico era entrato prepotentemente nel dibattito e la stessa era stata caratterizzata dalle accuse fatte da buona parte del centrodestra contro gli avversari, responsabili di non aver saputo garantire una azione di contrasto efficace agli episodi di micro e macrocriminalità. E la mente non può che andare al più clamoroso di essi, riguardante la povera Francesca Reggiani, che divenne un vero e proprio simbolo dello stato di abbandono della città, almeno a detta del centrodestra romano, che non ebbe alcuna remora a cavalcare quell'episodio.


Oggi, dopo che la morte di Flavio Simmi segue a pochi giorni di distanza il pestaggio di cui è stato vittima un musicista a Rione Monti, è il centrosinistra a restituire pan per focaccia. Le interviste dei rappresentanti romani della coalizione avversa all'attuale sindaco, Alemanno, sono abbastanza eloquenti. E rischiano di diventare un problema a loro volta. Perchè rischiano di creare una sorta di psicosi, che crea solo insicurezza nei cittadini e li spinge a rinchiudersi in un atteggiamento di paura che non fa bene ad una città come Roma, che vive anche e, forse, soprattutto di turismo. Se si spinge a credere che la città è una sorta di cittadella assediata dalla criminalità, alla fine si creerà una fama che allontanerà la stessa dai grandi circuiti turistici, con le conseguenze di ordine economico che si possono immaginare.

E la beffa, sarebbe doppia, perchè Roma, non è una città insicura. Non stiamo parlando, ad esempio, di Napoli, ove la Camorra non esista ad uccidere per le strade, solo per rimanere in Italia. E non stiamo parlando neanche di città europee che godono una fama di città ove gli inconvenienti sono all'ordine del giorno. Basterebbe andare a vedere le statistiche riguardanti gli episodi di criminalità riguardanti la Capitale, per capire come l'argomento, agitato dll'una o dall'altra parte politica, non ha alcun fondamento. Insomma, Roma non ha bisogno di più forze dell'ordine o di una gestione più rigida dell'ordine pubblico, ma di una classe politica decente, che sappia denunciare quello che realmente non va. E ci sono tante e ben altre cose che non vanno. Ma di quelle, sembra che nessuno si curi...

Articolo scritto da Montalbano - Vota questo autore su Facebook:
Montalbano, autore dell'articolo Roma Non è Una Città Insicura
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione