Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Ruby, Le Papi Girls E Il Permesso Di Soggiorno


15 maggio 2011 ore 18:58   di Brillina  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 329 persone  -  Visualizzazioni: 531

Si è molto parlato dello scandalo che coinvolge il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e dei suoi rapporti non proprio puliti con una miriade di ragazze, alcune delle quali minorenni. Dalle intercettazioni telefoniche, risulta che molte di coloro che si recavano alle famose cene, erano straniere. Prima fra tutte Ruby Rubacuori, alias Karima El Marough, cittadina marocchina.

A quanto ci è dato sapere Ruby-Karima, al compimento della maggiore età, ha ottenuto un permesso di soggiorno per motivi di giustizia. Questo tipo di permesso viene rilasciato alle persone prive di titolo di soggiorno perché si possano difendere in tribunale - se nel processo sono parte lesa, oppure perché possano testimoniare e difendersi se sono accusate di qualche reato o se devono semplicemente testimoniare fatti e circostanze importanti.


Essendo temporaneo, il permesso di soggiorno per motivi di giustizia, non dà diritto alla residenza, né a chiedere la tessera sanitaria, né tantomeno a lavorare; è inoltre valido soltanto nel territorio italiano (significa che chi lo possiede non può uscire dall'Italia). Se la situazione è questa, e nessuno di noi ha potuto vedere il permesso di soggiorno di Karima per verificarlo con precisione, non si capisce come abbia fatto Karima a recarsi in Austria, né come faccia a lavorare nei locali.

Ruby, Le Papi Girls E Il Permesso Di Soggiorno

Non solo, dato che, sempre secondo le intercettazioni, molte ragazze "non parlano italiano e arrivano direttamente dalle favelas", sarebbe interessante sapere se sono state rispettate tutte le procedure previste dalla legge sull'immigrazione. Per chi sgarra, infatti, sono previste sanzioni molto pesanti: multe salatissime e anche il carcere per chi favorisce la permanenza illegale nel territorio dello stato ai fini di trarne un ingiusti profitto.

Da un punto di vista amministrativo, invece, ci sono tutta una serie di adempimenti obbligatori, quali la comunicazione, entro 48 ore, all'autorità di pubblica sicurezza competente per territorio, che si sta ospitando un cittadino straniero o che gli si sta dando un appartamento in affitto.

Chissà se queste pratiche sono state fatte per tutte le olgettine, e chissà se i controlli sono stati puntuali e precisi. Perché è sufficiente fare la comunicazione entro 72 ore, anziché 48 (magari perché lo straniero arriva nel fine settimana e gli uffici pubblici sono chiusi), per prendere una multa. Ne sa qualcosa il giovanotto italiano che, avendo comunicato con un giorno di ritardo che stava ospitando la fidanzata brasiliana, ha dovuto pagare 330 euro.

Articolo scritto da Brillina - Vota questo autore su Facebook:
Brillina, autore dell'articolo Ruby, Le Papi Girls E Il Permesso Di Soggiorno
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione