Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Sakineh Sarà Impiccata


28 settembre 2010 ore 11:44   di mamor1976  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 227 persone  -  Visualizzazioni: 411

Sakineh Mohammadi-Ashtiani, la donna iraniana gia' condannata alla lapidazione per adulterio con sentenza poi sospesa, è stata ora condannata a morte tramite impiccagione per complicità nell'uccisione del marito.

A dichiararlo è il quotidiano iraniano Teheran Times, citando il procuratore generale, Gholamhossein Mohseni-Ejei. Il portavoce del ministro degli Esteri Ramin Mehman-Parast, ha detto invece che il processo e' ancora in corso: "Il procedimento legale non e' finito e un verdetto sara' raggiunto quando sara' concluso".


Intanto, parlando con l'ANSA, Sajjad Ghaderzadeh (figlio dei Sakineh), in lacrime, ha rivolto an disperato appello all'Italia "Chiediamo alle autorità italiane di intervenire e aiutarci".

Nelle passate settimane, dopo la massiccia mobilitazione dei paesi occidentali, le autorità iraniane hanno sospeso la condanna alla lapidazione per la 43enne Sakineh. A New York, il 19 settembre il presidente Mahmud Ahmadinejad ha addirittura smentito che vi fosse mai stata una sentenza di lapidazione.

Sakineh Sarà Impiccata

Mohseni-Ejei, però, ha affermato che quel verdetto esiste, ma la donna e' stata anche condannata all'impiccagione per l'uccisione del marito, e questa sentenza "ha la precedenza" su quella per adulterio. Per Sakineh, quindi, la prospettiva è sempre una condanna a morte: non più a colpi di pietre ma impiccata. Staremo a vedere alla fine del processo, questa volta per omicidio e non più per adulterio. Secondo il mio parere la condanna a morte è assolutamente da abolire tuttavia, ove ancora utilizzata, risulterebbe più "accettabile" in un caso di omicidio anzichè di adulterio.

Articolo scritto da mamor1976 - Vota questo autore su Facebook:
mamor1976, autore dell'articolo Sakineh Sarà Impiccata
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 

Premesso che sono contraria alla pena di morte, mi stupisce tutta questa mobilitazione internazionale contro le sentenze di condanna a morte pronunciate nei Paesi islamici mentre tutto tace e va bene se la condanna a morte viene eseguita negli Stati Uniti...

Inserito 28 settembre 2010 ore 12:54
 
  • nemo profeta
    #2 nemo profeta

Menzogne, anacronismo, faziosità ed ipocrisia sono i punti cardine utilizzati dai media per il caso ?Sakineh?. Ai ?corretti informatori? non gliene frega un piffero della sorte di Sakineh, a loro interessa soprattutto riversare livore e veleno sull?immagine dell?Iran. Essi sanno che la povera donna (in senso Cristiano) è una spietata uxoricida, e che l?accusa di adulterio è quasi irrilevante di fronte al delitto estremo perpetrato in concorso con l?amante. Sanno pure che non vi sarà la paventata ?spettacolare? lapidazione. Perchè sanno che in Iran è dal 2002 che non vengono eseguite tali barbare esecuzioni. Come sanno che Sakineh non ha mai ricevuto le famose 99 frustate. E sanno pure che il Governo Iraniano non ha nulla a che fare con la condanna di Sakineh, che è stata emessa da un tribunale locale in una estrema regione rurale, se non per il lodevole fatto di avere richiesto la sospensione della condanna per la revisione del processo, molto tempo prima che intervenissero le ?proteste? dei finti movimenti pro-Sakine e degli ipocriti rappresentanti dei governi-fantoccio (ad iniziare da quello italiano). E soprattutto sanno, i ?corretti informatori?, che nel mondo in questo momento vi sono migliaia di condanne a morte, anche per motivi più banali, ignorate volutamente dai media e per le quali nessuno stà muovendo un dito! Mentre il popolo occidentale non sà nulla in merito, se non quello che gli viene propinato dai media?e giù commozione e indignazione?a profusione!

Inserito 28 settembre 2010 ore 15:24
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione