Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Sarah Scazzi: Arrestata Cosima Serrano, I Dettagli


27 maggio 2011 ore 09:28   di Krissy  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 373 persone  -  Visualizzazioni: 673

Svolta nel caso dell'omicidio di Sarah Scazzi: Cosima Serrano, la zia della vittima, è stata arrestata. Secondo la ricostruzione dei fatti Sabrina Misseri ha strangolato la cugina di fronte alla madre. La gelosia il motivo principale. Sabrina non sopportava che Ivano Russo, il ragazzo di cui era innamorata, desse attenzioni alla giovane Sarah e che tutti sapevano che lui l'aveva rifiutata.

Era dunque decisa a vendicarsi e a punire la cuginetta. Quel giorno Sarah entrò in casa e le due iniziarono a litigare fino a quando la maggiore prese una cintura e strangolò la ragazzina. Tutto questo di fronte a Cosima Serrano che non intervenì per fermare la figlia. Dopo chiamarono Michele Misseri e insieme portarono il corpo in garage per poi lasciarlo sotto l'albero dove sono stati ritrovati i vestiti bruciati dell'adolescente.


Solo il giorno dopo tutti e tre nascosero il cadavere in fondo alla cisterna dove fu ritrovato il 07 ottobre. La ricostruzione, che si trova nelle 90 pagine dell'ordinanza di custodia cautelare del gip di Taranto, Martino Rosati, non tiene conto delle dichiarazioni di Michele Misseri ritenuto inattendibile, ma è frutto di analisi tecniche ben mirate soprattutto riguardo alla mappatura dei movimenti dei tre protagonisti della terribile vicenda e sullo scambio di sms tra Sabrina e Ivano.

Sarah Scazzi: Arrestata Cosima Serrano, I Dettagli

Cosima Serrano è stata prelevata dalla casa della sorella Imma dopo poco le 19:00 e uscendo di casa la folla le ha urlato: “Assassina”

Articolo scritto da Krissy - Vota questo autore su Facebook:
Krissy, autore dell'articolo Sarah Scazzi: Arrestata Cosima Serrano, I Dettagli
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione