Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Scandalo Wikileaks: I Primi Botti Su Usa, Europa E Iran. Qualche Stoccata Anche Per Berlusconi


29 novembre 2010 ore 00:25   di GGallin  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 527 persone  -  Visualizzazioni: 830

Gli USA hanno tentato di fermare quest'esplosione di notizie: 250.000 file di cui 4330 esplosivi, stando all'avvocato del Dipartimento di Stato americano. Ma Assange si è rifugiato in un posto segreto (la CIA lo sta cercando) e la fuga di notizie è partita, per quella che Frattini, ministro degli esteri Italiano ha definito: l'11 settembre dei rapporti diplomatici, per la portata prevedibile (ancora ignoti molti dei documenti che scopriremo nelle prossime ore) della rivelazione di determinate notizie.

Il sito è finito sotto gli attacchi hacker, e ripresosi ha iniziato a rivelare alcuni di quei dati dopo i quali i rapporti internazionali non potranno essere gli stessi a quanto dicono politici e governi occidentali, intimoriti dalla portata delle rivelazioni che potrebbero arrivare, e che al momento nessuno conosce.


Le prime notizie riguardano il controllo degli Usa sulle Nazioni Unite, e per il nostro Paese le feste di Berlusconi, la scarsa considerazione verso di lui da parte degli Stati Uniti e il fatto che sia ritenuto il portavoce di Putin in Europa.

Un'altra cosa su cui si fa luce è il ruolo ambiguo della Turchia, temuto dagli Stati Uniti e dall'Europa, tra spinte europee e islam.

Si rivelano azioni segrete americane per disattivare un reattore nucleare in Pakistan, il pericolo dell'Iran legato al nucleare, l'ipocondria di Gheddafi e la sua dipendenza da botox, discussioni tra funzionari americani e sudcoreani su una Corea unificata per evitare un collasso della Corea del Nord.

Dai dati del dipartimento di Stato pubblicati quest'oggi emergono anche colorite definizioni su capi di stato esteri:

Vladimir Putin definito ‘alpha dog’, il maschio dominante; il presidente afghano Hamid Karzai e’ ‘ispirato dalla paranoia’ mentre il cancelliere tedesco Angela Merkel ‘evita i rischi ed e’ raramente creativa'.

Una definizione del genere c'è anche per il nostro premier: ‘fisicamente e politicamente debole’ le cui ‘frequenti lunghe nottate e l’inclinazione ai party significano che non si riposa a sufficienza’, un ritratto a cui noi Italiani siamo più che abituati ultimamente.. nulla di nuovo.

Molte delle notizie fin'ora sembrano non essere tra le oltre 4000 bollenti, ma sembrano più che altro gossip, particolari di dubbio interesse e scandalo politico, ma a quanto pare il clou deve ancora arrivare.

Articolo scritto da GGallin - Vota questo autore su Facebook:
GGallin, autore dell'articolo Scandalo Wikileaks: I Primi Botti Su Usa, Europa E Iran. Qualche Stoccata Anche Per Berlusconi
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione