Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Sembra Un Horror, Ma è Una Violenza Fin Troppo Reale


4 luglio 2010 ore 20:13   di LollyMap  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 362 persone  -  Visualizzazioni: 588

Ci sarebbe da dire basta per davvero, se servisse a qualcosa. E’ veramente impossibile sentire ogni giorno una notizia di cronaca che riguarda donne violentate o tentati stupri, e bambini maltrattati, feriti, o peggio uccisi.

E’ invivibile una nazione ove si compiano tanti delitti su indifesi, come se già non bastassero i crimini verso la proprietà.
L’ultima, ennesima, violenza mi ha colpito più di altre, è successa nei sobborghi di Caserta, precisamente a Pozzovetere, non lontanissimo dal rifugio che avevo scelto per 48 ore di tranquillità, lontano dal mio tremendo ufficio. Gli “attori” sono due rumeni, ma levatevi immediatamente dalla testa quello che state pensando. Non succede solo a europei - eh si, europei, non extracomunitari – immigrati nel nostro paese. Succede anche a connazionali, io stesso ho scritto di un fatto tremendo proprio qualche giorno fa.


Insomma a Caserta il rumeno Catargiu Vasile, di 39 anni, ha preso di mira una ragazza, rumena anche lei, molto più piccola, minorenne. Come in un vero e proprio film dell’orrore, spaventosamente reale per la giovane, l’ha inseguita fino a casa, una palazzina non lontano dalla periferia di Caserta. Il Vasile prima ha bussato, poi si è fatto sempre più insistente, infine ha sfondato la porta, trovandosi davanti la giovane.

Ora ve lo immaginate ? Vi immaginate questa povera ragazza, indifesa davanti a un uomo di 20 e passa anni più grande di lei ? Ha tentato di scappare, dato che una reazione fisica non le avrebbe dato alcun vantaggio, è arrivata al piano superiore, ma l’uomo l’ha raggiunta e buttata sul letto. Minacciandola con un coltello alla gola, stava per farla sua, violentandola senza porsi scrupoli.
Con le ultime forze racimolate, la ragazza si è divincolata ancora, è scappata, trovandosi alla fine sul balcone, alle spalle la ringhiera, e davvero lì sembrava finita.

Ha messo da parte ogni istinto di conservazione, e prima che il folle la raggiungesse, si è buttata nel vuoto. Per fortuna un volo, sembra, di un solo piano, che però le è costato delle gravi lesioni alle gambe.
Gente accorsa dai dintorni l’ha subito aiutata e soccorsa, chiamando il 118, mentre il Vasile, violentatore ma codardo davanti a chi si sarebbe potuto difendere, se l’è immediatamente data a gambe.

Per fortuna i poliziotti sono riusciti a rintracciarlo in beve tempo, anche grazie alla descrizione di un passante, e chiuderlo in carcere.
Non trovate assurda questa notizia ? Non trovate che non possano succedere cose del genere, in un paese civile ? Io ancora non riesco a farmene una ragione, non riesco a leggere le notizie con sufficienza e pensare che c’è di peggio, come fanno in molti. Perché cosa c’è di peggio, ditemelo voi ? Vi giuro, non è retorica. Sono abituato a tutto, mi passa sopra quasi tutto. Ma non tollero maltrattamenti o violenze nei confronti di chi non si riesca a difendere, sia una minorenne, un bimbo, o un cane.

Ripensate a quello che è successo ancora una volta, un vero film horror. Reale, però.
Posso lasciarmi andare a un pensiero non super partes ? Permettemelo, perfavore. Vorrei che fossero vere tutte le storie che ho letto sul modo dei carcerati di trattare chi ha commesso crimini simili in un modo un po’… brutale.

Sembra Un Horror, Ma è Una Violenza Fin Troppo Reale

Articolo scritto da LollyMap - Vota questo autore su Facebook:
LollyMap, autore dell'articolo Sembra Un Horror, Ma è Una Violenza Fin Troppo Reale
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • #1 

che cavolata di commento....complimenti: sei riuscito a classificare TUTTO UN POPOLO in una sola riga...peccato solo che A non hai nemmeno idea di cosa parli B dimostri di non considerare minimamente che la vittima che potrebbe essere coetanea di tua sorella, ragazza, cugina, ecc è RUMENA e che entrambi i due protagonisti (VITTIMA E CARNEFICE) hanno la stessa nazionalità e paese d'origine C che ci sono persone che abitano qua da 20-30 anni che hanno famiglia, lavorano, vivono senza creare problemi e che (PER TUA GRANDE FORTUNA) non hai nemmeno idea di cosa hanno passato e passano grazie agli "antirumeni" come te D che se si trovano qui in Italia per mantenersi e soppravvivere avranno avuto le loro buone ragioni (che ribadisco, PER TUA GRANDE FORTUNA non immagini nemmeno), se hanno lasciato tutto quello che avevano, (la famiglia, la propria casa, ecc) per vivere in un paese straniero. PER RISPONDERE A LOLLYMAP: sicuramente se questo delinquente trascorrerà la detenzione nei carceri del suo paese d'origine, avrà molto più di quanto vedi nei film come trattamento

Inserito 31 luglio 2010 ore 19:00
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione