Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Senegalese Manda Il Suo Sosia A Lavorare Al Posto Suo. Denunciato E Condannato


17 febbraio 2011 ore 17:29   di cappuccettorosso  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 225 persone  -  Visualizzazioni: 439

Deve aver imparato in fretta le abitudini degli italiani il senegalese di 51 anni che si è fatto beccare con un sosia al lavoro al posto suo! E' accaduto a Fano, nelle Marche, in provincia di Pesaro-Urbino. Moustapha, questo il suo nome, aveva trovato un buon lavoro ed è già molto per uno straniero che arriva in Italia in questo difficile momento storico.

Non pago della fortuna avuta nel trovare lavoro, Moustapha ha pensato bene di trovare un modo per mantenere il lavoro senza lavorare. Ci è riuscito attuando una sostituzione di persona fornendo un "sosia" di tutti i documenti necessari per essere identificato al suo posto e per farlo tranquillamente lavorare, ovviamente al posto suo!


L'uomo lavorava in un cantiere nautico specializzato in costruzione di gusci in vetroresina e l'uomo era stato assunto con la qualifica di resinatore: un gran lavoratore, bravo, volenteroso, preciso nel suo lavoro e molto intelligente. In lui i datori di lavoro sapevano di poter contare.... O meglio, credevano di poter contare su di lui ma... lui non era.

Dal 20 aprile del 2006 il sosia ha iniziato a lavorare senza creare problemi anzi, ottenendo la stima di chi lavorava con lui e dei suoi superiori. Un brav'uomo in tutto e per tutto. Ed è anche stato pagato regolarmente tutti i mesi con tanto di contributi, trattenute e tutto il resto. Il vero Moustapha, però, era altrove. Un bel po' lontano visto che se la spassava nei paesi caldi.

Dopo due anni di lavoro organizzato in questo modo, però, quando il sosia ha deciso di licenziarsi ed è scomparso in fretta e furia. Il gioco sporco è stato scoperto quando, tempo dopo il vero Moustapha perdigiorno ha pensato bene di chiedere la cittadinanza italiana presentando tutta la documentazione necessaria, compresa la prova del suo "regolare" periodo di lavoro. Da controlli incrociati, però, il Commissariato di Fano è risalito all'imbroglio: è scattata la denuncia e l'uomo è stato condannato per sostituzione di persona e reati connessi.

Articolo scritto da cappuccettorosso - Vota questo autore su Facebook:
cappuccettorosso, autore dell'articolo Senegalese Manda Il Suo Sosia A Lavorare Al Posto Suo. Denunciato E Condannato
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione