Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Si Rincorrono Le Voci Sull' Arresto Di Mohammed Merah


21 marzo 2012 ore 15:22   di chipi  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 321 persone  -  Visualizzazioni: 503

Si chiama Mohammed Merah ed ha 24 anni il killer fautore della strage che ha coinvolto 4 vittime davanti alla scuola di un quartiere di Tolosa nei giorni scorsi. Durano da 12 ore le trattative tra l'unità antiterrorismo francese e il killer (già fuggito da un carcere di Kandahar , in Afganistan, dove era stato accusato di aver fatto esplodere dele bombe contro militari occidentali e poi scappato insieme ad un gruppo di Talebani).

L'operazione ha preso il via a partire alle 02:00 di notte ed il quartiere di Tolosa dove si trova il palazzo in questione è stato evacuato. L'uomo, che armato è da ore asserragliato all’interno di un appartamento si è asserragliato dopo aver rivendicato la strage e affermando di aver "voluto vendicare i bambini palestinesi" e "gli interventi internazionali dell'esercito francese". Il presidente Nicolas Sarkozy, teme il suicidio dell’uomo, che fino a qualche tempo fa era ritenuto insospettabilee, ribadendo che il terrorismo non riuscirà in alcun modo a spaccare l’unità nazionale.


"Rendo omaggio alla mobilitazione delle forze dell’ordine - spiega Sarkozy – e ribadisco che il sospettato deve sottoporsi alla giustizia affinché si renda conto dei crimini di cui è sospettato. La Francia – continua il Presidente francese - deve essere grande nella sua unità nazionale; lo dobbiamo ai familiari delle vittime che sono state uccise così barbaramente". La madre del killer intanto si trova sul luogo per cercare di far ragionare il figlio che da tempo ha interrotto ogni forma di comunicazione. Nel frattempo a Gerusalemme si sono raccolte centinaia di persone, arrivate da tutto il Paese, per assistere ai funerali delle 4 vittime di Tolosa.

Le bare con i quattro corpi sono giunte all’alba presso l’aeroporto accompagnate dal ministro degli esteri francese Alain Juppé, il quale ha espresso tutta la solidarietà al Presidente israeliano Shiloh Perez che lo ha ringraziato, sottolineando che il governo israeliano non soccomberà alla paura e che farà di tutto per salvaguardare e proteggere gli ebrei in Francia battendosi per fronteggiare in qualsiasi modo l’antisemitismo.

Fra le persone che hanno partecipato ai funerali erano presenti numerosi membri della comunità ebraica francese in Israele arrivati dalla Francia proprio per sfuggire ad un maggiore clima di tensione. Sempre in Francia (precisamente a Parigi), alle 5.45 di stamattina è esplosa una bomba artificiale davanti all’ambasciata indonesiana senza creare vittime ma facendo saltare in aria tutto ciò che era presente nel raggio di 50 metri.

Articolo scritto da chipi - Vota questo autore su Facebook:
chipi, autore dell'articolo Si Rincorrono Le Voci Sull' Arresto Di Mohammed Merah
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione