Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Silvio Berlusconi E Quel Repentino Cambio Di Rotta


28 febbraio 2011 ore 14:28   di LucaBeneduci  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 335 persone  -  Visualizzazioni: 514

Tutti conto l'italia . Tutti contro la ostentata accondiscendenza verso il dittatore Libico di Silvio Berlusconi. Sarebbero queste , oltre alle ipotetiche ritorsioni armate anti-italiane,le possibili cause di questa brusca inversione a U,maturata nelle ultime 48 ore,da parte del governo italiano nei confronti di Gheddafi. Berlusconi nel giro di due giorni è passato dall'essere il difensore del "non disturbare", al primo promotore della democrazia.

Nel vertice Ue ,il ministro Frattini, accortosi della possibilità di un forte isolamento italiano, si è impegnato a schierarsi a favore della lega araba e del'unione europea ,raccontando, di un Silvio Berlusconi indignato dall'arroganza verbale del dittatore.Il quale ha piu volte incolpato l'italia,di aver fornito armamenti pesanti ai ribelli. Il Messaggio arriva forte e unanime << Roma deve schierarsi >>. A margine della riunione serale a palazzo Chigi, Il Presidente del Consiglio, ha confessato la sua paura ad un ministro <>. In ricordo dell'attacco missilistico a Lampedusa del 1986.Ci sono ancora italiani in Libia .


Molti sono sparsi tra la Tripolitania e la Cirenaica, e meno di mille, sono quelli che vogliono rimpatriare. I rimpatri ,sarebbero ora molto complicati perchè, gli aereoporti sono aperti con il conta goccie e, la marina libica, ha effettuato un blocco navale su tutti i porti .Questo spingerebbe ad attuare una politica contro il regime libico, ma la linea di interessi nazionali : energia e infrastrutture in primis, farebbero virare la politica italiana contro vento . Inoltre berlusconi vuole vederci chiaro .

Silvio Berlusconi E Quel Repentino Cambio Di Rotta

Secondo i servizi segreti la siutazione a Tripoli non era così grave.Fatto confermato anche dall'ambasciatore Italiano in Libia. Insomma, il paese sembra diviso in due:la Cirenaica è sotto i rivoltosi , il restante del paese è ancora sotto le mani di Gheddafi. <> Inoltre la caduta di Mubarak ha portato un espansione del controllo politico dell'iran nei paesi arabi , questione questa, che spinge bersluscondi a tenersi con il freno a mano tirato.

Articolo scritto da LucaBeneduci - Vota questo autore su Facebook:
LucaBeneduci, autore dell'articolo Silvio Berlusconi E Quel Repentino Cambio Di Rotta
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 

proprio vero !!

Inserito 28 febbraio 2011 ore 20:22
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione