Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Sindone Di Torino, Storia Vera O Invenzione Medievale?


10 aprile 2010 ore 15:47   di KevinPirola  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 873 persone  -  Visualizzazioni: 1642

Per iniziare dovremmo prima di tutto chiederci come mai la Sindone affascina da così tanto tempo gli uomini sia credenti che non; la risposta è molto semplice, nella Sindone si fondono motivazioni ed interessi sia scientifici che religiosi, però questi non devono distrarre chi si avvicina ad essa, anzi bisogna fare in modo che le convinzioni personali (sia religiose, che riguardanti studi storico scientifici) influenzino la ricerca della verità. In questo articolo cercheremo di analizzare i risultati ottenuti da decenni di osservazioni sul telo.

Bisogna premettere che gli studi scientifici sono iniziati in maniera analitica dopo il 1898, grazie all'invenzione della macchina fotografica, in quanto molti dettagli che oggi conosciamo prima di quella data era assolutamente sconosciuti perchè l'immagine sul telo sindonico è sostanzialmente un negativo (come quelli che apparivano sui vecchi rullini della macchine fotografiche) e quindi per poter analizzare l'immagine in positivo e notare determinati particolari è stato necessario effettuare una fotografia al telo e guardare il negativo di tale foto perchè dal negativo di un negativo appare il positivo!


Vediamo ora nel dettaglio i segni che appaiono sul corpo dell'uomo della Sindone:
Arti Superiori:
Sulla mano sinistra, all'altezza del polso è ben visibile una grande chiazza di sangue formata da due colature divergenti, il
sangue fuoriesce da un foro di forma circolare causato da un oggetto accuminato che ha perforato gli arti. A differenza però delle rappresentazioni sacre il foro non si trova nel palmo della mano, bensì nel polso e questo è la causa del fatto che il corpo dell'uomo della sindone non ha il pollice, perchè il chiodo ha reciso il nervo della mano causando la piegatura del dito verso l'interno

.Sindone Di Torino, Storia Vera O Invenzione Medievale?

Arti inferiori

Sulle ginocchia sono presenti delle escoriazioni, molto probabilmente dovute a cadute, perchè su queste zone come sulla pianta dei piedi sono state individuate tracce di terriccio, inoltre gli arti inferiori non risultano essere stati fratturati, come avveniva generalmente per i condannati alla crocifissione.

Dorso:

Su tutto il dorso sono ben visibili i segni delle flagellate che sono state inflitte al condannato e all'altezza delle spalle sono visibili delle escoriazioni probabilmente dovute al palo orizzontale della croce che le ha causate durante il trasporto.

Volto:

Sul volto sono stati individuati degli ematomi, il setto nasale è deviato a causa di una frattura. L'uomo della sindone risulta pertanto essere stato percorso brutalmente nelle ore precedenti la morte.

Il Petto

Sulla parte destra del petto è ben visibile una grande chiazza di sangue dovuta ad una ferita causata da un oggetto accuminato che ha forato il petto del soggetto. Le caratteristiche di questo sono però differenti rispetto alle altre chiazza di sangue presenti sul telo, in quanto questo sangue risulta essere già coagulato e quindi la ferita è stata fatta sicuramente dopo la morte in quanto il sangue si era già separato dal siero (cfr. vangeli= dal fianco aperto di Cristo uscì sangue ed acqua, il sangue ed il siero, appunto)

Detto questo si tratta senza dubbio dell'impronta lasciata da un uomo torturato e crocifisso.

Con la foto del 1898 si sono notati anche i segni lasciati di due monete sugli occhi del I secolo d.C.

Nel 1978 inoltre sono state prelevate tracce di sangue e si è potuto accertare che si tratta di sangue di tipo AB

Sempre nel 1978 sono state prelevate dalla sindone microtracce di 58 piante fiorifere, alcune delle quali presenti esclusivamente in Palestina ed in Anatolia, si può quindi affermare con certezza che la Sindone ha transitato per un lungo periodo in quei territori.

Nel 1988 la Sindone è stata sottoposta al test del C14, che ha datato la Sindone fra il 1260 e il 1390, questi risultati non sono però stati ritenuti attendibili in quanto gli incendi che la sindone ha subito possono aver alterato questa datazione, inoltre nel corso dei secoli a furia di toccare e spostare il telo si è sicuramente aggiunto dell'altro C14, alterando ovviamente l'attendibilità del test in questione.

è inoltre da escludere che la sindone sia stata realizzata con dipinti in quanto non sono presenti pigmenti di colore, l'unica tecnica utilizzabile per riprodurla sarebbe quella di utilizzare una forte scarica elettrica oppure dei materiali altamente radioattivi, tecniche ovviamente non conosciute quando si è scoperta la sindone, inoltre la riproduzione non escluderebbe la presenza delle tracce sopra descritte che tra l'altro sarebbe impensabile credere che degli uomini medievali siano stati così accurati nei dettagli poichè a quel tempo era impensabile credere di poter fare delle analisi approfondite come quelle che sono state svolte, anche perchè la scienza moderna come la conosciamo oggi, allora non esisteva ancora.

Sul fatto che l'uomo della Sindone sia Gesù di Nazaret dobbiamo analizzare gli elemento che accomunano il Cristo all'uomo della Sindone:

-Sia l'uomo della sindone che Gesù dopo la morte sono stati avvolti in un lenzuolo

- Sia all'uomo della Sindone che a Gesù è stato posto sul capo una corona di spine

- Sia l'uomo della Sindone che Gesù hanno portato sulle spalle un oggetto pesante

- Sia l'uomo della Sindone che Gesù sono stati fissati alla croce con chiodi

- Sia l'uomo della Sindone che Gesù sono stati feriti al costato dopo la morte e non presentano fratture alle gambe

- Sia l'uomo della Sindone che Gesù sono stati posti nel telo funebre senza che venisse loro fatto alcun processo di lavatura e pulitura

- Sia l'uomo della sindone che Gesù sono stati nel lenzuolo per poco tempo in quanto il telo non presenta segni della decomposizione di un corpo.

Con un calcolo delle probabilità, effettuato da matematici, si è arrivati alla conclusione che su 200 miliardi di eventuali crocifissi, solo uno può aver posseduto le sette caratteristiche comune all'uomo della Sindone a a Gesù, quindo la probabilità che l'uomo della sindone sia Gesù è veramente altissima.

Articolo scritto da KevinPirola - Vota questo autore su Facebook:
KevinPirola, autore dell'articolo Sindone Di Torino, Storia Vera O Invenzione Medievale?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione