Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Spostiamo Il Quirinale: Gaffe Del Politico, Errore Del Giornalista, O Cosa?


27 maggio 2011 ore 13:59   di Feniks  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 636 persone  -  Visualizzazioni: 852

Ultimi giorni di infuocata (e non solo in senso letterale) campagna elettorale a Milano e Napoli. Domenica sono previsti i ballottaggi e mai come in questi giorni il dibattito politico riempie le prime pagine dei giornali e dei siti con notizie che, francamente, fanno sorridere.

Calderoli, ministro della Repubblica, che in un'intervista prima auspica lo spostamento del Quirinale da Roma a Milano, poi, il giorno dopo, ritratta.E' il giornalista che ha capito male, lui non voleva dire questo e porge le sue scuse al presidente Napolitano.
Questa è la seconda sortita pre-elezioni della Lega. Prima si chiede lo spostamento dei ministeri a Milano, ora il Quirinale.


La campagna elettorale presentata a Milano e Napoli è stata incentrata più alla polemica che alla presentazione concreta dei programmi degli schieramenti.
Basta sfogliare i giornali e gli articoli parlano di rom veri o presunti, che sostengono Pisapia (centro-sinistra), di giornalisti che assistono a vivaci scambi di opinioni tra la gente per strada e scrivono pezzi a favore di questo o quello.
Si scrive che Pisapia è filo-islam, ma chi ricorda che anche nel programma del Pdl anni fa era prevista la costruzione di una moschea?

A Napoli è stato incendiato il comitato elettorale di Lettieri (centro-destra). Per fortuna non si registrano vittime, ma solo danni ai manifesti e ai gazebo. Da chi e perchè sia stata messa in atto questa azione dolosa spetterà alla magistratura stabilirlo.
Attribuirne la colpa ai sostenitori di De Magistris senza avere prove a sostengno è disinformazione.

Il giornalismo dovrebbe essere informazione, sui fatti, sui programmi, sulle cifre. Scrivere, esprimendo la propria opinione non cavalcando l'onda della corrente politica cui la propria testata fa riferimento.
L'Italia, gli elettori, noi tutti, abbiamo bisogno di una informazione corretta, per poi poter liberamente esprimere, nel segreto dell'urna, la nostra preferenza e il nostro voto.
Gli episodi di violenza che stanno caratterizzando le ultime ore di campagna elettorale sono frutto di un clima politico avvelenato. Lo scarso rispetto per l'altra parte che si vede chiaramente nelle trasmissioni televisive e nei dibattiti pubblici finisce per sfociare nell'aggressione (a volte anche fisica) da parte delle frange più estremiste di tutti gli schieramenti.

Lunedì sapremo l'esito completo di questa tornata elettorale e si potranno trarre i bilanci alla luce dei risultati definitivi. Chissà se ancora una volta assisteremo all'ennesimo tentativo di trasformare, agli occhi dell'opionine pubblica, una sconfitta in una vittoria, o la conquista di una città nella volontà di governo del paese.
Una cosa però è certa: dobbiamo, tutti gli aventi diritto, partecipare a questo turno elettorale. E' tempo che la voce di ogni cittadino si alzi per chiedere rispetto e norme che vadano nella direzione del risanamento dell'economia.

Articolo scritto da Feniks - Vota questo autore su Facebook:
Feniks, autore dell'articolo Spostiamo Il Quirinale: Gaffe Del Politico, Errore Del Giornalista, O Cosa?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione