Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Steven Spielberg Multato In Sardegna: Chiede Scusa E Firma Autografi


26 luglio 2011 ore 16:30   di KungFuGirl  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 367 persone  -  Visualizzazioni: 746

Un vero signore: non ha esordito dicendo - come avrebbero fatto in molti al suo posto - "Ma lei non sa chi sono io" e, anzi, ha chiesto scusa, affermando di non essere al corrente dell'esistenza del divieto e dicendosi pronto a pagare subito la sanzione.

Il regista Steven Spielberg in questi giorni si trova, a bordo del suo lussuoso yacht Seven Seas, nelle acque della Sardegna, di fronte all'arcipelago della Maddalena. In vacanza insieme a lui anche alcuni amici, tra cui l'attrice Gwynet Paltrow con il marito, i figli e naturalmente i bodyguard; sul Seven Seas, tanto, di spazio ce n'è in abbondanza: è un gioiello d'imbarcazione, lungo 90 metri, con 12 cabine, due piscine, due sale per la proiezione di film ed eliporto.


Nel primo pomeriggio dell'11 luglio il gruppetto ha preso posto su un gommone di dieci metri e si è diretto alla spiaggia di Porto Liscia; l'imbarcazione è arrivata fino all'arenile, ha fatto sbarcare i passeggeri ed ha poi fatto ritorno allo yacht, per imbarcare altre persone. Una scena che ha richiamato l'attenzione di molti curiosi e scatenato un certo trambusto, soprattutto quando ci si è accorti che quel signore con la barba era il celebre regista e che la bella signora bionda era Gwynet Paltrow; turisti che scattano foto e chiedono autografi, bodyguard che non gradiscono l'intrusione e, alla fine, un bagnante scocciato che chiama il 1530 facendo intervenire la Capitaneria di Porto di Palau.

"C'era un uomo con la barba che firmava autografi - ha spiegato il comandante Vincenzo Petrella - Noi non lo avevamo riconosciuto, si è avvicinato, si è presentato e ci ha chiesto che succedeva"; a questo punto gli uomini della Capitaneria di Porto gli hanno spiegato che alle imbarcazioni con il motore in funzione non è consentito avvicinarsi a meno di 300 metri dalla costa, per garantire la sicurezza dei bagnanti, e Spielberg, costernato, ha detto di non conoscere questa legge, ripetendo più volte "Sorry".

Voleva anche pagare subito i 172 euro di sanzione, ma la procedura non lo consente e così il "papà" di film come "Lo squalo", "Guerre Stellari" e "Salvate il soldato Ryan" ha dovuto pagare il bollettino postale come qualsiasi contravventore. Una disavventura, questa, che si spera non rovini le vacanze in Sardegna al gruppo di vip a bordo del Seven Seas, che si sono dimostrati estremamente cortesi e disponibili, offrendo una lezione di autentica signorilità ai presenti: chi sbaglia paga, anche se si chiama Steven Spielberg.
Steven Spielberg Multato In Sardegna: Chiede Scusa E Firma Autografi

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo Steven Spielberg Multato In Sardegna: Chiede Scusa E Firma Autografi
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione