Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Svolta Nelle Indagini Di Whitney Houston


31 dicembre 2012 ore 16:59   di LunaBlu  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 384 persone  -  Visualizzazioni: 661

Un detective privato di Hollywood, Paul Huebel, afferma che la cantante sia morta per mano dei narcotrafficanti. La cantate è stata trovata priva di vita lo scorso 11 febbraio in un albergo di Beverly Hills dove si trovava con parenti e amici, per una serata organizzata in occasione dei Grammy Awards.

Al momento del decesso il coroner ha affermato che la causa della morte era annegamento provocato da un attacco di cuore dovuto all’assunzione di droghe e farmaci. Infatti dagli esami effettuati riscontrarono presenza di cocaina, tracce di marijuana e di medicinali come l’antiallergico Benadryl e il rilassante Flexeril.


Il detective, ha esaminato attentamente il referto del coroner e i nastri delle telecamere di sorveglianza. Afferma che nei nastri si vedono due persone che entrano nella camera della cantante il giorno della morte, in cui è rimasta sola per circa tre quarti d’ora. Sostiene che queste persone siano dei sicari mandati da potenti narcotrafficanti con cui la cantante aveva un debito di oltre un milione e mezzo di dollari, debito che aveva contratto la cantante per l’acquisto di stupefacenti.

Afferma inoltre che nel rapporto del medico legale c’è scritto che sul corpo ci sono segni di lotta. Inoltre ha ascoltato le testimonianze di diversi informatori. Paul Huebel ha consegnato tutte le prove e il materiale raccolto all’FBI sperando che il caso possa essere riaperto e trovata la verità per dare giustizia a questa cantante dalla voce straordinaria che ci ha lasciato all’età di 48 anni.

Articolo scritto da LunaBlu - Vota questo autore su Facebook:
LunaBlu, autore dell'articolo Svolta Nelle Indagini Di Whitney Houston
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione