Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Tariffe Avvocati, Altroconsumo Indaga Sui Grandi Studi Legali


13 luglio 2011 ore 23:43   di FataMorgana  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 405 persone  -  Visualizzazioni: 758

Si parla tanto di liberalizzazioni, anche in queste ore per via dell'ipotesi di inserire nella manovra finanziaria l'abolizione degli ordini professionali: ma tra il dire e il fare, specie quando si tratta di rimettere in discussione categorie assai influenti nei palazzi della politica, c'è di mezzo il mare.

Lo dimostra la scarsa incidenza delle misure adottate qualche anno fa dall'allora ministro Bersani, autore delle famose "lenzuolate" liberalizzatrici che, nell'ambito di una generale promozione della concorrenza nei diversi settori, si proponevano un'inversione di rotta a favore delle giovani generazioni di professionisti (avvocati, notai, commercialisti ecc.) e soprattutto dei cittadini-consumatori.


Una di queste misure di apertura era l'abolizione di minimi tariffari, il cui fine era un abbassamento dei costi seguente all'arricchimento dell'offerta. Obiettivo ancora lontano, a giudicare dai dati che Altroconsumo ha illustrato dopo aver concluso un'inchiesta tra gli avvocati di 7 città italiane (tra le altre, Milano, Roma, Napoli e Palermo per un totale di 19 studi legali interpellati).

Le tariffe, in particolare quelle di grandi studi professionali, spesso vengono spinte fino alle soglie massime consentite, in qualche caso andando perfino oltre: a Milano il poco invidiabile record, mentre spicca come mosca bianca uno studio di Palermo che si è mantenuto su cifre inferiori ai minimi tariffari.

Tariffe Avvocati, Altroconsumo Indaga Sui Grandi Studi Legali

Colpisce la poca trasparenza dei più blasonati professionisti, piuttosto allergici ai preventivi su carta intestata e molto propensi a farsi corrispondere importi salatissimi sin dal primo colloquio/consulenza. Classica la materia scelta dai "reporters" di Altroconsumo, ovvero la separazione consensuale di una coppia sposata in regime di divisione dei beni.

A piena conferma del fatto che le consistenti parcelle pretese dagli avvocati in questione non trovano plausibile giustificazione nella difficoltà delle controversie da dirimere.

Articolo scritto da FataMorgana - Vota questo autore su Facebook:
FataMorgana, autore dell'articolo Tariffe Avvocati, Altroconsumo Indaga Sui Grandi Studi Legali
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione