Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Tassista Quasi Ucciso Da Tre Balordi A Milano Per Un Cane. Vergogna


21 ottobre 2010 ore 02:18   di 1econ  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 359 persone  -  Visualizzazioni: 500

Le scuse non valgono niente. E’ una vergogna, una cosa indescrivibile, quanto avvenuto a Milano.
Tre delinquenti (due uomini e una donna) proprietari di un cane che, lasciato libero di correre in strada, viene investito da un tassista, il quale si ferma e si scusa.
Un cane è un animale affettivo di cui si deve avere cura, ma di cui si è anche responsabili.

Dispiaciuto dell’accaduto, Luca, il tassista, si scusa e successivamente viene barbaramente aggredito, tanto che ora versa in coma a causa di lesioni al cervello irreversibili.
Luca, un ragazzo serio, che mentre svolge il suo lavoro di tassista si trova sotto le ruote della sua auto un cane, in stato di colpevole abbandono, che gli attraversa la strada improvvisamente e senza poterlo evitare.


Le persone che assistono alla scena della brutale aggressione a Luca Massari non intervengono, mettono ostacoli alle indagini e sono omertosi. A Milano l’omertà e l’indifferenza fanno parte di un degrado inaccettabile, in cui ci si nasconde dietro paura di una eventuale ritorsione.
Omertà, paura e silenzio sono le radici di situazioni mafiose, come l’umidità lo è per la muffa.

Tassista Quasi Ucciso Da Tre Balordi A Milano Per Un Cane. Vergogna

Lo stato deve essere presente, intervenire ed essere assolutamente inflessibile.
Quanto accaduto è una vergogna, e lo è in qualsiasi posto possa accadere una cosa simile.

Chi ha tentato di reagire o documentare l’accaduto ha subito violenze e pressioni fisiche e psicologiche. Questo è inaccettabile. Bisogna punire severamente i colpevoli e bisognerebbe anche colpire gli omertosi, facendogli fare un paio di mesi di carcere per esempio, così imparerebbero a vivere.

Poi, come se non bastasse, i tre aggressori chiedono scusa? Ma quali scuse si possono accettare? Non esistono le scuse. Le scuse sicuramente non sono sincere, le avrà consigliate il legale che li deve difendere.

Questi tre delinquenti se avessero voluto veramente bene a quel cane non lo avrebbero mai acquistato, se potesse il cane avrebbe diritto a costituirsi parte civile nei confronti dei suoi proprietari. Non avrebbe sicuramente voluto essere il cane di questi personaggi. Che nella loro completa ignoranza lo hanno lasciato libero e abbandonato, esponendolo al rischio concreto di finire sotto una macchina. Questa è una vergogna, e l’uomo deve reagire di fronte a questi tristissimi avvenimenti.

Articolo scritto da 1econ - Vota questo autore su Facebook:
1econ, autore dell'articolo Tassista Quasi Ucciso Da Tre Balordi A Milano Per Un Cane. Vergogna
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • mi verrebe da di..
    #1 mi verrebe da di..

...di far installare telecamere nascoste per individuare le persone che premono per l'omertà nel quartiere... una volta individuate spedirgli una busta di antrace a testa, o in alternativa un preciso colpo di pistola in fronte a ciascuno... perchè questa feccia, non ha nulla da dare all'umanità, e farebbe meno danno se scomparisse dalla faccia della terra... ...ma poi torno in me, e capisco che non si può scendere al livello di queste persone infami comportandosi allo stesso modo... e allora spero che almeno stavolta gli aggressori paghino per quello che hanno fatto...

Inserito 21 ottobre 2010 ore 19:02
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione