Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Tra Pochissimi Anni Gran Parte Della Popolazione Mondiale Accuserà Disturbi Psichici


19 ottobre 2011 ore 14:44   di victoryshallbemine  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 794 persone  -  Visualizzazioni: 1303

L’astinenza da caffeina e la normale tristezza starebbero a breve per essere considerate 'malattie mentali'. Il neuropsichiatra statunitense Allen Frances, già Presidente della Commissione che ha scritto il manuale dei disturbi mentali, ovvero il Dsm-IV (usato da tutti gli psichiatri del pianeta), lancia il campanello d'allarme nel corso del Forum ''We Free Day'' della Comunità di SanPatrignano. Infatti, Allen dice: "Con l’ingresso di nuove ‘patologie mentali' nella prossima edizione del Dsm, a quasi l'intera popolazione mondiale potrebbe essere diagnosticata una sindrome psichica".

Allen Frances ha parlato nel corso del Forum su ''Pharmageddon'' tenutosi a SanPatrignano durante l'edizione numero 4 del ''We Free day''. Lo specialista americano dichiara: "Un sistema diagnostico è utile per fissare i confini fra normalità e patologia, e stabilire chi ha realmente bisogno della somministrazione di farmaci; il problema è che ultimamente stiamo assistendo a un'inflazione diagnostica, la cui responsabilità ricade su medici e case farmaceutiche".


Un pianeta di pazzi sarebbe un bell'affare. I dati a riguardo sono davvero incredibli: "Già attualmente, il 30% del popolo americano, ovvero quasi 50 milioni di individui, annualmente, si vede diagnosticare un problema mentale, eventualità che avviene alla metà della popolazione entro gli ottantadue anni. Durante il 'Dsm IV' abbiamo tentato di essere molto cauti ma non abbiamo tuttavia evitato l’incremento delle patologie classificate a 357 e la tendenza conseguente per cui le diagnosi di disordini bi-polari sono incrementate del 42% rispetto a quanto accadeva con il 'Dsm-III', quelle di ADHD (la sindrome di deficit di attenzione dei bambini e iper-attività) sono raddoppiati; quelle di autismo sono aumentate del 28%.

Tra Pochissimi Anni Gran Parte Della Popolazione Mondiale Accuserà Disturbi Psichici

La denuncia di Allen Frances è la seguente: "Oramai chi produce droghe legali è più responsabile delle dipendenze di chi produce droghe illegali. La gravità non è nella malafede dei membri della Commissione del Dsm ma nel loro appartenere all’elite della psichiatria. Non sanno che le loro indicazioni, in mano a frettolosi e non sempre competenti dottori, con la pressione dei colossi farmaceutici, possono causare pericolosi abusi". L’introduzione di nuovi disagi mentali potrebbe indurre a comprendervi l'intera popolazione. Sotto la classificazione di ansia mista e depressione, nel nostro Paese ci sarebbero quasi tre milioni di potenziali malati. Anche un dolore da lutto potrebbe essere etichettato come depressione. Tra le patologie delle quali si ipotizza l’introduzione nel manuale, c'è anche l’astinenza da caffeina.

Articolo scritto da victoryshallbemine - Vota questo autore su Facebook:
victoryshallbemine, autore dell'articolo Tra Pochissimi Anni Gran Parte Della Popolazione Mondiale Accuserà Disturbi Psichici
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Giovanni
    #1 Giovanni

per la verità questi disturbi li accusa già. qualche tempo fa qui su paid2write avevo letto che in europa ci sono un sacco di "matti".

Inserito 19 ottobre 2011 ore 20:59
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione