Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Troppi Bimbi Stranieri A Scuola, Si Boicotta Il Natale


15 dicembre 2010 ore 15:04   di KungFuGirl  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 576 persone  -  Visualizzazioni: 1086

Cari genitori, desideriamo informarvi che, considerato l'elevato numero di bambini stranieri presenti presso la nostra struttura, quest'anno il Natale non avrà luogo. Questo, più o meno, il tenore della lettera inviata alle 175 famiglie dei bimbi che frequentano la scuola materna comunale di via Forze Armate a Milano.

Niente canzoncine natalizie, niente racconti che parlino di Natale, concessi e tollerati soltanto Babbo Natale (basta che non lo si chiami col vero nome di Santa Claus, sennò sentendo parlare di Santi qualcuno potrebbe rimanerci male) e renne e, naturalmente, niente festa di Natale. Un ennesimo esempio di ipocrisia natalizia. Come spiega una battagliera mamma, che alle tradizionali canzoni di Natale cantate dai piccini non vuole rinunciare, infatti, questa potrebbe essere un'ottima occasione di integrazione: "La presenza degli stranieri non è un buon motivo per non fare la festa, e Natale anzi può essere un momento di incontro per le famiglie di ogni cultura e religione".


Perchè non portare, ad esempio, insieme al panettone un dolce tipico della cucina indiana o araba? Perchè non far dire, nel corso della festa, a ciascun bambino un laicissimo "tanti auguri" nella propria lingua d'origine? No, niente da fare: il collegio dei docenti della scuola materna milanese ha optato per una cancellazione della festa. Punto e basta.

Sul caso ha chiesto informazioni l’Assessorato comunale all’Educazione, guidato da Mariolina Moioli, ed Angela Airaghi, la responsabile della scuola, ha dovuto inviare una relazione a Palazzo Marino, spiegando le motivazioni che hanno portato alla cancellazione del Natale.
Troppi Bimbi Stranieri A Scuola, Si Boicotta Il Natale

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo Troppi Bimbi Stranieri A Scuola, Si Boicotta Il Natale
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Natale
    #1 Natale

Più che un collegio di docenti è un collegio di de..centi. Sarebbe interessante sapere le motivazioni. Comunque complimenti per i tuoi articoli KungFuGirl.

Inserito 15 dicembre 2010 ore 20:04
 

Natale, le motivazioni addotte sono quelle del troppo elevato numero di bambini - e, di conseguenza, genitori - di fede non cristiana. Personalmente anch'io, come la "mamma combattiva" dell'articolo, ritengo che questa sia un'occasione di integrazione mancata. Festeggiare il Natale non vuol dire fare proselitismo, vuol dire far vivere appieno quella che è la nostra tradizione di italiani, poi un ebreo è liberissimo di rimanere ebreo, così come un buddista non deve certo cambiare il proprio credo nè un ateo deve sentirsi costretto alla conversione... Questo, almeno, è il mio punto di vista. E grazie per i complimenti! :-)

Inserito 16 dicembre 2010 ore 10:39
 

uffff, ho amici stranieri e ognuno festeggia all'italiana quello che meglio crede ... se vuole festeggia altrimenti no. qui passiamo dall'integrazione offerta a una integrazione subita. Ma perche' noi Italiani dobbiamo rinunciare ai nostri usi e costumi per far integrare gli "stranieri"? Integrare significa condividere e non rinunciare a rischio di offendere gli altri: integrazione = interagire no reprimere.

Inserito 21 dicembre 2010 ore 19:24
 

Amelia, in questo caso non era possibile far festeggiare solo chi voleva: i figli di atei, ebrei, musulmani ecc. ecc. avrebbero dovuto rimanere a casa, coi problemi di organizzazione famigliare che questo comporta. Quando entrambi i genitori lavorano, non mandare a scuola il figlio è tutt'altro che semplice. Concordo con te circa il fatto che integrare significhi condividere e non rinunciare.

Inserito 2 febbraio 2011 ore 15:22
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione