Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Una Proposta Per Ridurre I Costi Della Politica


4 luglio 2011 ore 19:04   di Montalbano  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 267 persone  -  Visualizzazioni: 472

Si parla spesso dei costi della politica. Che sono pesantissimi e lo diventano sempre di più. In Parlamento stanno tagliando di tutto, tra Finanziarie e leggi di assestamento di bilancio: sanità, scuola, pensioni, spettacolo, cultura, non si salva nulla dalle forbici di Tremonti. Nulla, tranne i privilegi che ormai sono una costante per chi fa politica.

E a fare della politica, la propria principale attività, in Italia, sono ormai in tanti. Oltre ai parlamentari, infatti, bisogna considerare i consiglieri regionali, comunali, provinciali e circoscrizionali, tutta gente che incide generosamente sui conti dello Stato e perciò sulle tasche dei cittadini, le cui tasse vanno a foraggiare generosamente il sistema politico.


Si dice che la politica costa e che perciò deve esserci un cospicuo sostegno pubblico alla stessa. Io sarei anche d'accordo, se non ci fosse un piccolo particolare: la corruzione ormai endemica che caratterizza la politica italiana e che sembra ormai essersi trasformata nell'ennesimo balzello ai danni del contribuente. Ed è una tassa estremamente esosa, poichè ad essa si accompagna il lievitare dei costi di ogni appalto, con saldi finali che spesso sono del tutto fuori controllo.

Ma visto che di tagli alla politica, non si vuol proprio parlare, come del resto sta accadendo in questi giorni, durante i quali dalla Finanziaria prospettata da Tremonti sono stati espulsi gli stessi, penso che ai cittadini sia rimasta una sola possibilità: la promozione di una bella legge di iniziativa popolare che stabilisca che fatto salvo il numero dei parlamentari a 630 deputati e 315 senatori, l'assegnazione dei relativi posti è legata alla percentuale di votanti delle singole tornate elettorali. In pratica, se alle politiche vota solo il 62% degli aventi diritto, il 62% dei posti in Parlamento viene assegnato e il rimanente no. Credo che con questa proposta il sistema politico comincerebbe ad automendarsi e a comportarsi un po' meglio verso quei cittadini che, in fondo, sono i datori di lavoro dello stesso. Voi cosa ne dite?

Articolo scritto da Montalbano - Vota questo autore su Facebook:
Montalbano, autore dell'articolo Una Proposta Per Ridurre I Costi Della Politica
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 

Menzogne...il partito dell'IdV ha fatto per ben due volte una proposta di legge per eliminare i vitalizi, quindi per quando marcia possa essere non tutti sono interessati a fregarci... (o almeno così sembra)

Inserito 4 luglio 2011 ore 19:12
 

Non tutti sono interessati a fregarci, sono d'accordo anch'io, peccato che quando si tratta di far passare provvedimenti in favore della Casta, si registra l'unanimità nelle votazioni...

Inserito 4 luglio 2011 ore 19:17
 

Esattamente lo stesso motivo per cui all'abolizione dei vitalizi erano tutti contro.. In ogni caso sarei più favorevole allora a tagliare gran parte dei politici, siamo un Paese più piccolo di Germania e Francia e abbiamo più politici dei loro (messe assieme)

Inserito 4 luglio 2011 ore 19:23
 

Io invece lascerei invariato il numero dei parlamentari e metterei un tetto agli stipendi, al massimo a 4.000 euro. Considera che allo stipendio dei parlamentari, sono ancorati quelli di consiglieri regionali ecc. Così vediamo se c'è chi fa politica per passione (e 4.000 sono sempre tanti, eh)...

Inserito 4 luglio 2011 ore 19:34
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione