Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Università Ancora In Rivolta Contro La Ministra Gelmini


3 novembre 2010 ore 14:55   di KungFuGirl  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 291 persone  -  Visualizzazioni: 538

Non accennano a diminuire le proteste dirette dal mondo universitario alla volta del ministro Mariastella Gelmini e, anche se in questi giorni la cronaca nazionale pare essersene dimenticata, tutta indaffarata a seguire le vicende di "papi" Silvio Berlusconi con la piacente accompagnatrice di origini marocchine Ruby, nelle università italiane continuano le contestazioni.

Secondo i dati resi pubblici dall'Unione Degli Universitari (UDU), i fondi stanziati per il diritto allo studio sarebbero, nel nostro Paese, molto inferiori a quelli di Francia e Germania. E questo anche senza tenere in considerazione i tagli all'istruzione pubblica proposti dal ministro.


"Se si prendono come riferimento la Francia e la Germania - si legge nel documento - che sono Paesi con una popolazione universitaria numericamente simile all'Italia, rispettivamente con 2,2 e 2 milioni di studenti universitari, nel 2008 in Italia si sono spesi complessivamente 481.191.642 euro che corrispondono a circa a un terzo della spesa tedesca e francese pari a 1,4 miliardi di euro".

Ed anche il numero di studenti che possono beneficiare di borse di studio è sensibilmente diverso tra il nostro Paese e quelli d'oltralpe: sempre nel 2008, mentre in Italia a beneficiare di borse di studio erano stati meno di 152 mila studenti, in Germania vi avevano fatto ricorso ben 510 mila universitari ed un numero ancora maggiore era stato registrato in Francia, con 525 mila studenti vincitori di borse di studio.

Intanto nelle università italiane diversi corsi stentano ancora a partire, a causa del rifiuto, da parte dei ricercatori, di subentrare nell'insegnamento delle diverse discipline: compito che, trattandosi di ricercatori, non spetterebbe neppure a loro, bensì a docenti titolari di cattedra, i quali però non sono in numero sufficiente a coprire tutti i corsi di studio. Soltanto nell'università di Bari, ad esempio, sarebbero ben 400 gli insegnamenti che risultano scoperti, proprio in seguito alla protesta dei ricercatori universitari.

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo Università Ancora In Rivolta Contro La Ministra Gelmini
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione