Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Vip E Bipolarità: Un Disturbo Alla Moda?


21 luglio 2010 ore 12:37   di fe_bel  
Categoria Attualità e Gossip  -  Letto da 402 persone  -  Visualizzazioni: 1197

I vip, si sa, parlano e, talvolta, straparlano.Ultimamente, dopo che personaggi famosi e amatissimi dal pubblico come l’attore Mel Gibson o il cantante Robbie Williams hanno dichiarato di soffrirne, sembra che la bipolarità sia diventato il disturbo più glamour del momento.

Vista come un sinonimo di “genio e sregolatezza”, come un indice di creatività ed estro, è stata scioccamente sottovalutata: in realtà si tratta di un problema serio che non può, né deve essere sminuito. Ma di cosa si tratta?


La psicosi maniaco-depressiva appartiene alla categoria dei disturbi dell'umore ed è caratterizzata dallo sviluppo di fasi cosiddette “maniacali”, caratterizzate da alterazioni cicliche dell’umore e quindi da un alternarsi di periodi in cui il paziente manifesta un diverso modo di approcciarsi con gli altri e con se stesso.

Vip E Bipolarità: Un Disturbo Alla Moda?

Generalmente, in un primo lasso di tempo il tono dell’umore risulta molto alto, si parla infatti di “umore euforico”: il paziente manifesta eccesso di autostima, maggiore loquacità, iperattività, diminuzione del bisogno di sonno, scarsa attenzione, alterazione della capacità di giudizio, aumento dell’istinto sessuale e talvolta, addirittura, anche deliri di grandezza e onnipotenza.

Ad esso segue generalmente un secondo periodo durante il quale il paziente presenta, invece, un “umore depresso”: irritabile e melanconico si mostra sostanzialmente privo di volontà e voglia di vivere, quindi inattivo, poco interessato a qualsiasi tipo di attività (anche a quella sessuale), inappetente, affaticabile, insicuro, predisposto a nutrire sensi di colpa e a soffrire di insonnia.

Può succedere che le “fasi maniacali” siano intervallate da un periodo di eutimia, ossia un periodo in cui si raggiunge uno stato di sostanziale serenità e neutralità.

Fortunatamente oggi la bipolarità è una malattia che può essere tenuta sottocontrollo grazie a farmaci specifici che vanno a stabilizzare l’umore, riportando un equilibrio psicologico che permette a chiunque ne soffra di condurre un’esistenza - per quanto possibile - tranquilla.

Sfatiamo quindi il “mito” che collega la bipolarità alla genialità: se infatti è pur vero che poeti, filosofi, attori, pittori hanno una probabilità maggiore di presentare un disturbo bipolare, non si può cadere nell’errore di considerare tutti i maniaci-depressivi persone creative e ingegnose. La bipolarità è prima di tutto una malattia da curare.

Articolo scritto da fe_bel - Vota questo autore su Facebook:
fe_bel, autore dell'articolo Vip E Bipolarità: Un Disturbo Alla Moda?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Attualità e Gossip
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione