Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Acquisto Un Auto Sul Web? Quante Truffe! Come Smascherarle


3 novembre 2010 ore 18:24   di 23zz23  
Categoria Auto e Moto  -  Letto da 360 persone  -  Visualizzazioni: 643

Internet è ormai pane quotidiano per milioni di persone in tutto il globo. Milioni di utenti passano minuti, ore, giornate a visitare siti di ogni genere, a cercare e a trovare qualsiasi cosa, si perché qui chi cerca trova immancabilmente. La rete è diventata anche oggetto di compravendite che si consumano con un semplice clik e pochi elementari passaggi ormai diventati talmente rapidi ed intuitivi da essere eseguiti quasi meccanicamente. Tutto o quasi si può vendere e quindi acquistare all’interno di innumerevoli siti tematici e si può stare certi che la maggio parte delle volte si trova quello che si cerca.

Può capitare che per allargare il raggio di ricerca e quindi le possibilità di successo si possa ricorrere ad internet per l’acquisto di un auto. Anche in questo caso si apre un nuovo mondo fatto di annunci, foto, contatti di ogni tipo. Basta solamente districarsi in una giungla di siti più o meno ferrati e di facile ed immediata consultazione. Chiaramente si deve scendere sullo specifico facendo prima una scrematura sulla marca, il modello, i chilometri percorsi e soprattutto il prezzo dell’auto che si intende prendere in considerazione. Ed è qui che i vari motori di ricerca partoriscono i risultati desiderati ed è qui che si ha il primo approccio con l’inserzione truffa. Per smascherare queste inserzioni potenzialmente pericolose basta fare attenzione a pochi ma fondamentali particolari.


Innanzi tutto il prezzo che in questi casi è sempre più basso rispetto al valore corrente, a volte molto più basso. L’inserzione è ricca di foto molto dettagliate sia dell’esterno che degli interni dell’auto. Il chilometraggio e’ basso non bassissimo comunque molto interessante, l’anno di immatricolazione è quasi sempre recente. Il venditore, che nel 99% dei casi è un privato, si sofferma nella descrizione del veicolo in maniera entusiastica specificando la perfetta condizione della carrozzeria e spessissimo l’impeccabile conservazione degli interni aggiungendo nella maggio parte dei casi che il proprietario era un non fumatore e quindi i rivestimenti non hanno subito danni di alcuna natura. Le inserzioni hanno sempre un numero telefonico ma in tutti i casi e’ un numero fasullo inesistente. Per poter contattare quindi il venditore occorre inviare una mai nella quale si specifica l’interesse per l’auto e la volontà di avere un contatto diretto per chiarire e confermare i dettagli. È qui che entra in gioco la controparte. La mail di risposta non arriverà immediatamente occorreranno un paio di giorni. Al suo interno l’interlocutore si dice lusingato dell’interesse dimostrato continuando a tessere le lodi del mezzo che ha in vendita. La mail di risposta si presenta lunga ed articolata. Il personaggio in questione dice di vivere all’estero molto spesso Inghilterra o Spagna e di essersi trovato in Italia per lavoro e di aver acquistato l’auto oggetto dell’inserzione in quel periodo limitato di permanenza nel nostro paese e quindi si trova immancabilmente costretto a venderla per il suo ritorno al paese natale. Specifica altresì che non essendo possibile la sua presenza in loco per espletare tutte le pratiche di trasferimento di proprietà, affiderà tutto ad uno studio legale di sua fiducia, non prima però di aver ricevuto una somma di denaro in qualità di acconto e per confermare e fermare l’auto. Il denaro deve essere spedito tramite moneygram o westernunion oppure un terzo canale di sua conoscenza ad una persona con nominativo diverso dall’interlocutore e con residenza nel regno unito. Lui precisa anche (cosa assurda) che l’auto verrà spedita a sue spese in ogni parte d’Italia dopo aver ricevuto la caparra e dopo che l’ignaro acquirente abbia controllato il reale funzionamento e le reali condizioni del veicolo stesso.

A questo punto la truffa è smascherata. Non resta che denunciare l’accaduto al sito in cui è presente l’annuncio incriminato, dopo un paio d’ore l’inserzione verrà eliminata e il sito stesso si riserverà di effettuare azioni legali nei confronti dell’inserzionista, cosa che può essere portata avanti anche dal diretto interessato.

Articolo scritto da 23zz23 - Vota questo autore su Facebook:
23zz23, autore dell'articolo Acquisto Un Auto Sul Web? Quante Truffe! Come Smascherarle
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione