Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

L'autostrada Dell' Expo, La Brebemi Inutile E Costosa


13 ottobre 2014 ore 14:12   di KungFuGirl  
Categoria Auto e Moto  -  Letto da 504 persone  -  Visualizzazioni: 897

Il suo nome, Brebemi, nasce dalle iniziali delle province che collega: Brescia, Bergamo e Milano. Città della Lombardia, un tempo cuore pulsante dell'economia italiana, queste aree avrebbero trovato nella Brebemi la soluzione ideale ad un traffico sempre troppo congestionato che intasava puntualmente la "normale" autostrada già esistente, la A4. Ma, soprattutto, la Brebemi è stata pensata e voluta in occasione dell'Expo, considerate le previsioni di milioni di visitatori in arrivo da tutto il mondo. In realtà fin dalla presentazione dei progetti non erano mancate le critiche, tuttavia si è deciso di realizzare questo largo nastro di asfalto, andando a tagliare una cospicua fetta di campi e persino di un'area verde.

Inaugurata il 23 luglio 2014 alla presenza del presidente Francesco Bettoni e del presidente del Consiglio Matteo Renzi, a inizio ottobre l'autostrada è praticamente deserta, tanto che tre ragazzi hanno pensato bene di dimostrarne l'inutilità mettendosi niente meno che a giocare a calcio lungo le corsie. Tanto di auto non ne passano... I tre giovani, che si presentano nel video come #ExpoFaMale, si sono resi irriconoscibili indossando delle maschere rappresentanti Foody, la mascotte dell'Expo, ed hanno dimostrato l'inutilità dell'A35-Brebemi improvvisando una partitella di calcio in autostrada.


Costata 2 miliardi e 400 milioni di euro è stata pubblicizzata come costruita solo grazie agli investimenti di privati, ma ora la società chiede un contributo al Governo di 80 milioni di euro. Soldi del Governo e, quindi, soldi nostri in ultima analisi. La Brebemi, infatti, avrebbe dovuto ripagarsi attraverso i pedaggi ma, a tutt'oggi, percorrere questi chilometri risulta inutile e costoso, tanto che la maggior parte di automobilisti ed autotrasportatori continuano a scegliere la A4. Perchè? Perchè dal primo casello di Milano (Pozzuolo Martesana) all'ultimo di Brescia (Chiari est) ci sono circa 50 chilometri per percorrere i quali si spendono 9,10 euro. La stessa distanza, percorsa sulla A4, costa 6,70 euro. Una differenza di 2,40 euro che, moltiplicati per una normale settimana lavorativa andata e ritorno portano alla bella cifra di 24 euro tondi tondi.

Al momento della realizzazione della nuova autostrada il sito web dedicato parlava di un traffico stimato di circa 40 mila veicoli al giorno, a inizio ottobre Legambiente ha invece parlato di un monitoraggio dal quale è emerso un numero di 16 mila veicoli. Un bel flop, anche perchè ora la Brebemi è stata costruita, esiste, nonostante le ripetute proteste degli ambientalisti e di quanti, saggiamente, avevano profetizzato l'inutilità della mastodontica opera. E questa autostrada pare destinata a restare deserta, dal momento che non c'è neppure un distributore di benzina e le gare pubbliche per la realizzazione di quattro autogrill lungo il percorso sono andate deserte.

L'autostrada Dell' Expo, La Brebemi Inutile E Costosa

Articolo scritto da KungFuGirl - Vota questo autore su Facebook:
KungFuGirl, autore dell'articolo L'autostrada Dell' Expo, La Brebemi Inutile E Costosa
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione