Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Fiat 500 Sbarca In America Nel 2010: Come Fare A Comprarne Una?


21 agosto 2010 ore 20:18   di nogoidea  
Categoria Auto e Moto  -  Letto da 570 persone  -  Visualizzazioni: 1040

Manca poco all'introduzione di Fiat 500 nel Nord America, prevista per i prossimi mesi. Mi immedesimo nel compratore (o curiosone) locale, e vado a cercare delle notizie su Internet, definito da tutte le statistiche come canale mainstream (forse la parola italiana “principale” sarebbe sufficiente, ma ormai mi sono immedesimato nell'atmosfera nordamericana) di chi vuole acquistare una vettura.

Il sito per Fiat Canada (primo Paese destinato a lanciare la versione d'oltreoceano di 500, a partire già da quest'anno) è già funzionante, ma a dir poco scarno e poco curato: una 500 in primo piano (viene specificato che si tratta di un “European model”, in attesa di capire le eventuali differenze del modello “locale”, che verrà assemblato in Messico) che appare quasi in bianco e nero su uno sfondo bianco, con qualche richiamo al tricolore qua e la, e poco altro.


L'indirizzo url appare semiserio, sembra quello di un blog (non necessariamente di “prima fascia”): www.ciaofiat.ca (evidentemente nessuno si era premurato di registrare il sito www.fiat.ca, che continuerà a reclamizzare i celeberrimi prodotti sanitari della Fiat Products, fondata nel 1919: “It's a Fiat.”). Mi sono iscritto alla newsletter, accettando la policy sulla privacy di Chrysler Canada, in attesa di qualche notizia in più.

Neppure il candidato concessionario di Winnipeg, Manitoba – Gauthier Fiat – sembra crederci molto, visto che agli interessati indica le seguenti coordinate: Indirizzo - in corso di selezione, Winnipeg, Manitoba, Telefono - prossimamente, Fax - prossimamente. Insomma, sembrerebbe che l'uomo di strada abbia difficoltà a trovare tracce di questo lancio epocale, ormai vicino (poco più di quattro mesi alla fine dell'anno, data entro la quale i concessionari canadesi dovrebbero esporre la Fiat 500 nei loro saloni). Eppure lo stabilimento messicano di Toluca – dove verrà assemblata la versione della 500 dedicata alle Americhe – dovrebbe produrre dalle 100.000 alle 130.000 mila unità all'anno, e sono stati spesi 179 milioni di dollari per rimodernare la fabbrica di Dundee, Michigan, dove ne verranno prodotti i motori (per ora il 1.4, quattro cilindri, con tecnologia MultiAir). Nel frattempo sono disponibili le prime 500 unità per gli USA, denominate “Prima Edizione”. Cerco di capire come ordinarne una e vado sul sito ufficiale (ancora ciaofiat, ma .com: www.ciaofiat.com). Niente da fare: trovo la solita 500 grigina e la solita possibilità di iscrivermi alla newsletter. Naturalmente lo faccio.

Insomma, l'impressione è che non ci sia questo grandissimo fermento intorno al rientro di Fiat nel Nordamerica, a circa 30 anni dal flop di Fiat Strada (come veniva chiamata la Fiat Ritmo nei Paesi anglosassoni) e il definitivo abbandono anche da parte di Alfa Romeo, avvenuto nel 1994.

Fiat 500 Sbarca In America Nel 2010: Come Fare A Comprarne Una?
Se Sergio Marchionne intende vendere 100-130.000 Fiat 500 nel Nord America, forse ci vorrà un po' più di impegno e di energia per informare ed invogliare l'esigente compratore di quelle regioni. E forse il momento di farlo è già arrivato. Continuerò a fingermi uno sfegatato Fiat fan, in attesa di notizie.

Articolo scritto da nogoidea - Vota questo autore su Facebook:
nogoidea, autore dell'articolo Fiat 500 Sbarca In America Nel 2010: Come Fare A Comprarne Una?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • mario
    #1 mario

credo che un po' di ritardo sia normale nel preparare la commercializzazione di un autovettura quando mancano ancora diversi mesi alla start up. Ritengo che la 500 sarà venduta solo nelle metropoli non vedo possibilità di vendita nei piccoli centri urbani. La qualità della macchina è notevole, è da record il basso consumo di carburante se paragonato ai mastodontici veicoli americani. Ritengo che se effettivamente verrà aumentata la tassazione dei carburanti come gli analisti prevedono avverrà negli Stati Uniti per diminuire lo spaventoso defict statale la macchina avrà successo in caso contrario sarà un flop. Sono più propenso a pensare che avrà successo. Attualmente molte case automobilistiche stanno riposizionando la gamma verso il basso ma i risultati non sono stati ad oggi positivi, solo le francesi anche perchè supportate da un nazionalismo per noi italiani sconosciuti, aumentano le loro quote sul mercato ma in America non hanno molto seguito. Per altre case tipo quelle tedesche fa molto appeal la loro storia ma dal punto di vista del costo di munutenzione e qualità del prodotto, soprattutto per la Mercedes, hanno deluso molto gli acquirenti. Le giapponesi dirette concorrenti Fiat vengono visto come un prodotto straniero per cui visto anche gli elevati costi di munutenzione dovrebbe essere preferito il prodotto nazionale ovvero il Fiat Chrysler. Vedremo.

Inserito 22 agosto 2010 ore 14:33
 

Sono assolutamente d'accordo con te, Mario: le chance per Fiat 500 possono essere molte. Se andiamo ad analizzare il prodotto, però, le caratteristiche di prodotto che hanno portato al successo di questo modello sono quasi tutti di carattere 'emotivo', legati all'eredità della prima 500 (oltre a consumi e manutenzione, da te segnalati). Il mio punto è: non sarebbe il caso di preparare un po' meglio il pubblico americano attraverso l'utilizzo di Internet (media molto seguito, con costi di produzione piuttosto bassi), visto che il loro 'vissuto' non è quello di italiani ed europei, che hanno conosciuto - direttamente o tramite i propri genitori - il mito della 500 degli anni '50?

Inserito 22 agosto 2010 ore 14:56
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione