Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Hai Alzato Il Gomito? L' Auto Non Parte


23 marzo 2011 ore 17:49   di lexicool  
Categoria Auto e Moto  -  Letto da 374 persone  -  Visualizzazioni: 944

Un'azienda americana sta mettendo a punto una tecnologia che impedirà all' automobile di mettersi in moto se il suo guidatore è un pò alticcio. Una serie di sensori ubicate nelle parti sensibili dell'abitacolo, saranno in grado di rilevare il tasso alcolemico del guidatore. La tecnologia per il momento ancora in fase sperimentale, è stata finanziata per la somma di 10 milioni di dollari, dall' NHTSA e dall' Automotive Coalition for Safety Traffic, associazioni a tutela della sicurezza sulle strade.

La tecnologia è ancora in fase di sperimentazione e non sarà pronta prima del 2020, ma si propone di salvare almeno 9.000 vite solo negli Stati Uniti e un numero enorme nel mondo intero. Anche se la tecnologia non è ancora pronta, già ci sono le prime polemiche. Infatti l'associazione che riunisce ristoranti e locali negli states, già sono sul piede di guerra. Secondo loro questa invenzione lascerà a piedi parecchie persone sobrie, che magari hanno bevuto solo un goccetto di alcol.


La ditta costruttrice, dal canto suo, non si è fatta minimamente sfiorare dalle polemiche, convinti che gli anni di attesa prima che l'aggieggio faccia il suo debutto, sia dovuto proprio alla messa punto del sistema, per evitare al massimo questo tipo di inconvenienti. Vale la pena attendere e sperimentare questa nuova tecnologia, se anche una sola vita viene risparmiata da queste stragi.

Hai Alzato Il Gomito? L' Auto Non Parte

Quindi niente più palloncini, niente più alcol test, niente di niente, sarà la nostra automobile a dirci se saremo in grado di guidarla.

Articolo scritto da lexicool - Vota questo autore su Facebook:
lexicool, autore dell'articolo Hai Alzato Il Gomito? L' Auto Non Parte
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione