Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Il Kers: Dalla Formula 1 Un Principio Per Ridurre I Consumi


26 novembre 2011 ore 19:10   di Giggiotto90  
Categoria Auto e Moto  -  Letto da 733 persone  -  Visualizzazioni: 1548

L’idea che le innovazioni tecnologiche apportate sulle monoposto da F1 contribuiscano a migliorare le comuni autovetture è per molti considerata una sorta di utopia. Per i seguaci della più prestigiosa competizione automobilistica il termine “Kers” non sarà di certo una novità, per altri, invece, potrebbe sembrare qualcosa di trascendentale; eppure è un pratico e semplice sistema di recupero energia. L’acronimo sta per Kinetic Energy Recovery System , è un dispositivo montato sulle monoposto( dal 2009 ) che permette loro di ricevere più spinta in fase di sorpasso; mentre nelle automobili di serie questo sistema aiuterebbe a ridurre i consumi.

IN FRENATA SI “CARICA”
Quando si frena il motore si spegne e il sistema di trasmissione collegato alle ruote posteriori fa girare il volano.Nelle auto di serie i dispositivi che recuperano energia in frenata , per poi restituirla in accellerazione , non sono una novità. Le ibride ( toyota e honda in primo luogo) utilizzano un sistema simile per ricaricare le batterie ad alta tensione quando rallentano , e ne sfruttano l’energia immagazzinata per alimentare un motore elettrico che dà una mano a quello termico per ridurre i consumi, specie in città. Nelle F1 il Kers garantisce un’ ottantina di cavalli in più in fase di sorpasso ( che si sommano ai circa 800 del motore V8) ma il principio di funzionamento, basato su ripetuti cicli di carica e scarica i una batteria , è lo stesso.


L’IDEA DI BASE È MOLTO SEMPLICE
La stessa Volvo aveva fatto qualche esperimento negli anno ’80 con una “trottola” in accaio. L’idea attuale non è molto differente: viene utilizzato un volano in cui viene accumulata energia in fase di frenata. Una specie di “trottola” che viene fatta girare sempre più velocemente( recuperando energia dalle ruote) fino a 60.000 giri al minuto. Il motore termico viene spento , e lo resta anche in partenza ( per una decina di metri), mentre il volano ridà l’energia alle ruote.

IL “NEMICO” DEL RISPARMIO
La cosa difficile è riuscire a mantenere la carica per un lungo periodo di tempo . Il volano pesa circa 6kg e ha un diametro di 20cm, scambia potenza con le ruote di dietro grazie ad un cambio CVT, a una serie di ingranaggi e a una frizione a controllo elettronico. La volvo ha collaborato con la Skf ( azienda svedese) per la produzione di cuscinetti a basso attrito( di cui è leader del settore)Dunque, il volano ( in carbonio) ruota in un contenitore sotto vuoto, dove non c’è la resistenza dell’aria. Si valuta un risparmio di carburante del 20% nel ciclo urbano. I test, appena iniziati, dureranno un paio d’anni.
Il Kers: Dalla Formula 1 Un Principio Per Ridurre I Consumi

Articolo scritto da Giggiotto90 - Vota questo autore su Facebook:
Giggiotto90, autore dell'articolo Il Kers: Dalla Formula 1 Un Principio Per Ridurre I Consumi
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione