Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

La Ferrari 365 Gtb/4 Meglio Conosciuta Come 'daytona'


24 ottobre 2010 ore 16:57   di 1econ  
Categoria Auto e Moto  -  Letto da 738 persone  -  Visualizzazioni: 1689

Questa splendida Ferrari è stata progettata per sostituire la 275 GTB, la gloriosa coupé prodotta negli anni 60.La Ferrari 365 GTB/4 ha una linea firmata da Pininfarina, e realizzata da Fioravanti in una sola settimana. La sua linea elegante, sportiva e filante, con un muso molto pronunciato è sicuramente una delle più caratteristiche nel panorama delle super sportive.

Meccanicamente la 365 GTB/4 denominata “Daytona” è equipaggiata con un 12 Cilindri a V con 4 alberi a camme in testa, la cui cilindrata unitaria era appunto di 365 cc. Questo motore con una cilindrata complessiva di 4.390 cc a carter secco, dotato di oltre 350CV e montato anteriormente, permetteva alla Ferrari Daytona una velocità oltre i 280 km/h.


Enzo Ferrari diceva:” Sono i buoi che trainano il carro!” riferendosi al motore che con i suoi cavalli avrebbe dovuto essere sempre davanti. Questo detto però non ebbe grande durata nemmeno a Maranello, in quanto la Ferrari sostituì sei anni dopo la Daytona, con la BB a motore posteriore. Qualcuno sostiene che la causa di questa scelta sia stata nel successo tecnico e commerciale della Lamborghini Miura di quegli anni, che fece invecchiare precocemente la Daytona.

Una curiosità: Enzo Ferrari ogni mattina, prima di recarsi a Maranello, aveva il suo itinerario, che tra l’altro lo vedeva transitare davanti alla motorizzazione di Modena, dove venivano preparati i documenti anche delle Miura vendute in Italia, sempre parcheggiate lungo la strada. E il Drake di Maranello passando girava la testa osservando quelle Lamborghini, quasi a dire “un’altra…”.

La Ferrari 365 Gtb/4 Meglio Conosciuta Come 'daytona'

Torniamo alla Daytona, l’ultima supercar di casa Ferrari e prodotta da Enzo Ferrari a motore anteriore; per oltre 20 anni infatti la Ferrari non produrrà più auto supersportive a motore anteriore, per ritrovarne una si dovrà aspettare fino al 1996 con la 550 Maranello, nella gestione di Luca Cordero di Montezemolo.
La Daytona è un’auto dal grande carattere, con un grande motore, venne utilizzata anche nelle competizioni, e fu un grande successo dal 1968 al 1974. Nei 6 anni in cui rimase in produzione vennero realizzate 2 serie della famosa granturismo, la prima con fanali anteriori tipo “plexi” e la seconda a partire dal 1971 con i fari anteriori a scomparsa.
In totale 1486 Daytona vennero realizzate. Tra queste spiccano i 16 esemplari di Daytona Competizione, che vennero prodotte ufficialmente, appunto, per le competizioni: una prima vettura (la prima Daytona interamente realizzata in alluminio venne prodotta nel 69) e successivamente dal 71 al 73 vennero realizzate 3 serie di 5 esemplari conosciute come S1,S2 e S3.

Dei 1486 esemplari inoltre solo 136 sono Daytona Spider (ma non necessariamente 365GTS/4, infatti è errato sostenere che gli spider sono GTS, è vero solo il contrario), la versione aperta della Daytona molto richiesta dal mercato nord americano.

La Ferrari 365 Gtb/4 Meglio Conosciuta Come 'daytona'
Inoltre esiste un esemplare che è considerato il prototipo degli spider del 1969 (in realtà è più un targa, o uno spider con ampio roll-bar, realizzato da Pininfarina ed esposto al salone di Parigi), che è l’unico spider con fari tipo “plexi”.
La Daytona è oggi una vettura d’epoca, immancabile nelle più importanti collezioni di Ferrari, i cui valori per un esemplare in ottime condizioni oscillano tra i 250.000 e i 300.000 € per la versione coupè, mentre gli spider oscillano trai 700.000 ei 900.000 €.

Le vetture da competizione originali invece, rarissime da trovare, eccedono il milione di euro. Molte vetture da competizione sul mercato non fanno parte delle 15 ufficiali, bensì sono normali coupè trasformate da scuderie private per le competizioni (alcune anche in epoche successive), il cui valore è molto oscillante a seconda della carriera sportiva e dell’epoca della trasformazione. Queste ultime come i coupè che negli anni sono stati “tagliati” per ottenere delle Daytona spider conversion (ovvero delle vere Daytona, ma delle false spider), non sono Ferrari certificabili Ferrari Classiche, essendo oggi in condizioni diverse da come la fabbrica le produsse all’epoca.

Articolo scritto da 1econ - Vota questo autore su Facebook:
1econ, autore dell'articolo La Ferrari 365 Gtb/4 Meglio Conosciuta Come 'daytona'
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione