Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Marchionne Vuole Far Correre L'alfa?


13 ottobre 2010 ore 23:10   di salegrosso  
Categoria Auto e Moto  -  Letto da 680 persone  -  Visualizzazioni: 1387

Sergio Marchionne, Amministratore Delegato di Fiat Group Automobiles, deve aver ben imparato alcune delle "qualità" che contraddistinguono molti personaggi pubblici italiani nella sua attività lavorativa in Italia: tra queste quella di far dichiarazioni atte a far discutere, o detta in altro modo, di dire "sparate" giusto per dar l'impressione di impegno e volontà.

L'ultima in ordine di tempo è in un'intervista rilasciata al quotidiano "La Gazzetta dello sport", durante la quale il manager esprime la sua volontà di vedere le Alfa Romeo e le Maserati gareggiare in gare su pista:


“Oltre alla Ferrari abbiamo altri due marchi come la Maserati e l'Alfa Romeo, per i quali ci stiamo appunto chiedendo in che modo cominciare a coprire lo spettro dell'attività sportiva. Sarebbe da imbecilli non farlo, uno spreco. Non possiamo mandarle a fare gare di campagna, occorrerà studiarci e lavorarci attentamente. Chi conosce bene queste cose è Montezemolo".

Per i milioni di italiani (e non solo) innamorati del Biscione questa è una ottima notizia! Le competizioni sono nel DNA dell'Alfa Romeo e infatti viene quasi da chiedersi come mai la storica (e invidiata da molti) Casa italiana non sia presente.

Chiediamocelo.

Alfa Romeo ha smesso di gareggiare in forma ufficiale nel 2005 quando ha terminato il campionato Turismo con la 156 GTA. Artefice di questa scelta proprio lo stesso AD che ora pare meravigliato che una tal Casa non sia impegnata nelle competizioni! In quel periodo, e anche successivamente, il manager dimostrò di non gradire molto la troppa vicinanza dell'Alfa a un mondo che pretende tantissimo per dare soddisfazioni. Molti ricordano gli sbotti contro certi appassionati della Casa, ritenuti troppo rigidi e intransigenti, molti ricordano la presa di posizione contro certi richiami a un glorioso passato ("Basta parlare di Nuvolari...")

Marchionne Vuole Far Correre L'alfa?

Certo, erano tempi duri per la Fiat e il suo manager, che si trovava a dover raddrizzare un carrozzone con pochi strumenti. Però in Italia l'orgoglio Alfista non ammette certe leggerezze, in primis da chi ha l'onore, oltre che l'onere di gestirla. Oggi si ritorna dunque a parlare di corse: è una ottima notizia che sotto sotto farà piacere anche agli intransigenti Alfisti, ma forse è il momento che prima si pensi a una gamma di vetture che siano realmente adeguate al blasone del marchio, e poi potranno anche arrivare i programmi sportivi, a coronamento di un rilancio vero della Casa. Le corse non devono assolutamente essere pensate come semplice via di marketing per poi vendere al cliente vetture di non ottime qualità stradali, né vetture prive delle caratteristiche distintive che hanno da sempre affascinato i guidatori italiani e stranieri.

Articolo scritto da salegrosso - Vota questo autore su Facebook:
salegrosso, autore dell'articolo Marchionne Vuole Far Correre L'alfa?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione