Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Mercato Auto Italia Marzo 2011: C' è Ancora Qualcuno Che Può Sorridere Dopo Tre Mesi Di Caduta?


3 aprile 2011 ore 11:43   di nogoidea  
Categoria Auto e Moto  -  Letto da 471 persone  -  Visualizzazioni: 1145

Dopo uno sconfortante -20,49% a febbraio, ecco un demoralizzante -27,5%. Sebbene il confronto con l'ultimo mese di immatricolazioni fortemente influenzato dagli incentivi governativi 2009 (marzo 2010) sia ingeneroso, lo scenario che si delinea alla chiusura del trimestre appare piuttosto cupo.

Sono oltre 150.000 le unità che mancano all'appello nel primo trimestre 2011, oltre 70mila nel solo mese di marzo. Il dato è talmente preoccupante, che il presidente dell'UNRAE (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri, ente che cura la pubblicazione dei dati relativi alle immatricolazioni) Loris Casadei, mette persino in dubbio la già pessimistica previsione per il totale anno 2001, espressa nello scorso dicembre, che recitava 1.850.000.


Insomma: difficile vedere del rosa nel futuro del mercato Italiano. Si spera che da aprile in poi, terminato l'effetto incentivi sulle statistiche 2010, possano apparire i primi dati in positivo, ma se ciò avvenisse molto probabilmente ciò sarebbe dovuto ai pessimi risultati del periodo aprile-dicembre 2010, più che ad un netto miglioramento del mercato, che nessuno prevede prima del 2013, ma molti prevedono solo per il 2014.

C'è ancora qualcuno che può permettersi di sorridere in tanta desolazione? Andiamo a vedere i pochi che si possono permettere un sorriso, per quanto timido. Abbiamo scelto tre casi emblematici.

Alfa Romeo - Il marchio del biscione, forte del lancio di Giulietta (e da questo mese rinfrescato dal Model Year 2011 di Mi.To, è protagonista di uno strepitoso 51,20% (fatta eccezione qualche marchio di nicchia). Ottimo risultato, riscontrabile anche nelle classifiche modello, dove Alfa Romeo Giulietta è al 4° posto fra i diesel e risulta il 9° modello più venduto nella graduatoria generale. Purtroppo al successo di Alfa Romeo corrispondono i risultati negativi di tutti gli marchi del Gruppo Fiat (Fiat -39,81%, Maserati -29,31%, Lancia -22,02%), con l'esclusione di Ferrari ( 4,92%). Totale FGA: -31,90%.

Mercato Auto Italia Marzo 2011: C' è Ancora Qualcuno Che Può Sorridere Dopo Tre Mesi Di Caduta?

Mini e Gruppo BMW – Con un 31,66% il marchio del Gruppo BMW continua a crescere. Il totale gruppo BMW è pure in positivo ( 975%), grazie alla performance di BMW (in lfase ancio con la nuova Serie 6), che segna un 3,78%.

Mercato Auto Italia Marzo 2011: C' è Ancora Qualcuno Che Può Sorridere Dopo Tre Mesi Di Caduta?

Gruppo Volkswagen – A parte un marchio Škoda in calo del 13,30% (che è comunque un risultato di gran lunga migliore di quello medio del mercato), il Gruppo Volkswagen non vede alcun numero in negativo: Audi 6,56%, Seat 2,24% e Volkswagen 2,18%, con VW Golf che balza al terzo posto dei modelli più venduti del mercato (lo era già nel segmento diesel), scalzando Fiat 500 e tallonando Ford Fiesta. Il più 75% di Lamborghini è rappresentato da 3 veicoli venduti in più nel mese. Totale Gruppo VW: 2,13.

Mercato Auto Italia Marzo 2011: C' è Ancora Qualcuno Che Può Sorridere Dopo Tre Mesi Di Caduta?

Nella folta schiera dei perdenti, poi, forse il dato che colpisce di più è la disastrosa prestazione dei marchi francesi: fra Peugeot, Citroën, Renault e Dacia, la migliore risulta essere proprio la marca rumena, con un -35,82%, il che è tutto dire...

Articolo scritto da nogoidea - Vota questo autore su Facebook:
nogoidea, autore dell'articolo Mercato Auto Italia Marzo 2011: C' è Ancora Qualcuno Che Può Sorridere Dopo Tre Mesi Di Caduta?
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione