Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Si Avvia Alla Conclusione Auto E Moto D' Epoca Di Padova, Tempo Di Bilanci


24 ottobre 2010 ore 15:23   di 1econ  
Categoria Auto e Moto  -  Letto da 877 persone  -  Visualizzazioni: 1856

La tre giorni dedicata all’automobilismo d’epoca, il più importante evento Italiano ed uno dei principali a livello europeo, si appresta a calare il sipario. Un grande evento quello di quest’anno, che ha visto una folta partecipazione anche dall’estero, un grande interesse di pubblico e dei media.

Numerosissime le vetture esposte, molte delle quali in cerca di un nuovo proprietario.
Le Porsche erano ovunque, molte delle quali rientrate in Europa dagli Stati Uniti, grazie alla recente svalutazione del dollaro. Infatti da un lato dell’Atlantico (quello americano) abbiamo un “continente” in cui c’è una grandissima offerta di auto d’epoca e sportive, e anche, complice la crisi economica, a prezzi abbastanza contenuti (questo vale principalmente per le auto meno rare e prodotte in grandi numeri.


Trasportare e regolarizzare i documenti è “abbastanza” semplice se ci si affida a compagnie specializzate. Anche se non è tutto oro quello che luccica. Infatti bisogna tenere presente un paio di aspetti non trascurabili.
Il primo è che le autovetture americane non sono uguali a quelle europee, a causa delle normative differenti, e ciò comporta quindi alcuni lavori di ripristino “onerosi”.

Il secondo è che molto spesso le autovetture provenienti dall’America hanno subito restauri definibili impropri, a causa della mancanza dei pezzi di ricambio originali, o comunque per l’abitudine tutta americana a restauri poco ortodossi rispetto all’originale. Quindi le vetture provenienti da oltreoceano devono spesso essere oggetto di nuovo restauro.
Ma veniamo a Padova, dove erano numerose le proposte per acquistare una vecchia gloria, anche se tra i molti visitatori e curiosi, non si sono distinti gli acquirenti. Abbiamo “intervistato” un paio di espositori, che ci hanno confermato un notevole interesse, a livello di curiosità, ma anche un esiguo numero di contratti.

Si Avvia Alla Conclusione Auto E Moto D' Epoca Di Padova, Tempo Di Bilanci

Una delle cause ci viene confidata da un gruppo di appassionati, che da anni frequentano l’ambiente e che parlano apertamente di “bolla speculativa”dei prezzi: ormai i prezzi delle vetture più rare sono arrivate a diversi milioni di euro, facendo da traino a tutto il mercato, ma se da un lato una vera rarità è introvabile e pertanto il prezzo è “giustificabile”, non hanno senso le cifre richieste per vetture più comuni, quando addirittura senza veri acquirenti.

Perché se è vero che una Ferrari 250 Spider California LWB costa oltre 2 milioni, è anche vero che a quel prezzo ci sono gli acquirenti disposti a pagare. Negli ultimi sette otto anni ci dicono che i prezzi delle vetture più comuni o meno importanti hanno raggiunto valutazioni anche 6-8 volte superiori, incrementi molto più sostenuti del resto del mercato, anche se a questi prezzi nessuno le acquista.

Sono valori “gonfiati” ma che non rispecchiano il reale interesse. Un esempio su tutti la Citroen SM, una sorta di strana berlina-coupè realizzata quando la Maserati in crisi finì nell’orbita Citroen; unisce un fragile ed assetato motore Maserati ad una discutibile scocca Citroen. Un’auto che è stata prodotta in pochi esemplari, ma solo perché era un aborto. Nessuno la voleva nemmeno da nuova. Rappresenta un esempio di clamoroso insuccesso commerciale, oltreché un fallimento tecnico in quanto piena di difetti e inaffidabile, che negli anni 80 e 90 non era raro da trovarsi solo presso demolitori, quando non addirittura abbandonate lungo le strade o in campagna. Oggi per una vettura del genere vengono richiesti anche 20-25.000 euro, ma nessuno è interessato ad acquistarne un esemplare. Sono valori molto teorici.

Destinati ad aumentare? Qualcuno sostiene che i prezzi siano destinati a crollare, altri ancora affermano che in realtà i valori siano già calati di un buon 30% rispetto allo scorso anno. Essendo un mercato molto opaco non è facile capire i prezzi ed il reale andamento. Qualche dubbio viene sollevato anche dai valori dell’asta, che negli anni si sta trasformando più in uno spettacolo, che in un vero mercato.

Articolo scritto da 1econ - Vota questo autore su Facebook:
1econ, autore dell'articolo Si Avvia Alla Conclusione Auto E Moto D' Epoca Di Padova, Tempo Di Bilanci
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione