Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Toyota Ancora Richiami Per Problemi Di Perdita Carburante


26 gennaio 2011 ore 13:51   di blackstar  
Categoria Auto e Moto  -  Letto da 1670 persone  -  Visualizzazioni: 3064

Arrivano dal passato (recente) ulteriori grattacapi per Toyota, che a soli due giorni dalla investitura a leader mondiale delle quattro ruote nel 2010, si vede costretta ad un nuovo e inatteso maxi-richiamo per ben altri 1,7 milioni di veicoli, di cui ben 1,28 milioni in Giappone, che dovranno tornare in officina per risolvere nuovi problemi, difetti che hanno a che fare con il forte rischio di perdita di carburante.

Manco a dirlo, la notizia ha causato la drastica caduta dei titoli alla Borsa di Tokyo dove, dopo aver toccato un minimo di oltre il 2%, hanno chiuso le negoziazioni a -1,9%, contro un calo dello 0,60% segnato dai listini sul fresco ricordo che ha visto la compagnia di Nagoya ritirare tra fine 2009 e gran parte dello scorso anno circa 10 milioni di vetture per problemi al pedale dell’acceleratore e altri problemi tecnici.


Il ministero dei Trasporti giapponese, in base alla segnalazione di 119 casi (senza alcun incidente), ha emanato immediatamente il provvedimento, che interessa sul fronte nazionale circa 16 modelli di vetture (incluse la Noah, la RAV4L e alcuni tipi di Lexus), prodotti da maggio 2000 a ottobre 2008. Così ha spiegato all’ANSA Yoshiaki Imaizumi, funzionario del ministero dei trasporti nipponico: «Si tratta di 33 casi di problemi a un tubo e di 86 legati alla pressione della pompa che potrebbero portare alla perdita potenziale di carburante», per queste problematiche, corrisponde il richiamo di 1,2 milioni di vetture, altre 74.590 hanno riscontrato difetti al sensore della pressione della benzina.

Toyota Ancora Richiami Per Problemi Di Perdita Carburante

E per finire più di 6.000 mezzi commerciali Daihatsu, marchio Toyota, per problemi al vano della ruota di scorta. Per quanto concerne il mercato internazionale, si contano altre 421.000 vetture, immatricolate in Nord America (245.000 negli Usa), Europa (Germania e Russia, mentre in Italia gli effetti si limitano ad appena 52 Lexus IS250 a benzina), e altri mercati, come la Nuova Zelanda.

Toyota afferma che tali decisioni riguardano a vario titolo sempre i potenziali difetti al circuito del carburante. Tutto questo comunque conferma un dato di fatto, Toyota ha costruito la sua fama sulla sicurezza garantita dalle proprie vetture, e all’assistenza massiccia e funzionale che ha fatto dei suoi clienti i più soddisfatti al mondo. Un grattacapo che ha rovinato la festa nel momento sbagliato, ma sarà anche l’occasione per dimostrare, ancora una volta, la proverbiale efficienza del marchio delle tre ellissi.

Toyota Ancora Richiami Per Problemi Di Perdita Carburante

Toyota Ancora Richiami Per Problemi Di Perdita Carburante

Toyota Ancora Richiami Per Problemi Di Perdita Carburante

Articolo scritto da blackstar - Vota questo autore su Facebook:
blackstar, autore dell'articolo Toyota Ancora Richiami Per Problemi Di Perdita Carburante
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Auto e Moto
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione