Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Amici Di Maria De Filippi 2011: La Dura Legge Degli Ascolti


21 febbraio 2011 ore 15:55   di AngeloCa  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 1342 persone  -  Visualizzazioni: 1734

Amici di Maria De Filippi, il talent show italiano per eccellenza, è ormai giunto al sua decimo anni e sembra francamente incominciare a sentirseli tutti. I dati audience di ascolti e share sono tutt’altro che lusinghieri, una caduta costante nel tempo che porterà con ogni probabilità ad essere la decima l’ultima edizione.

Purtroppo e da un lato anche giustamente tutti i programmi televisivi sono costantemente sotto il giudizio di quel piccolissimo ma evidentemente devastante strumento chiamato telecomando che qualora non venga digitato il numero corrispondente a una determinata trasmissione nell’orario in cui va in onda ne determina la caduta costante ed inesorabile fino all’oscuramento.


I dati di questa decima edizione parlano chiaro, il trend che già si era manifestato durante la scorsa edizione viene confermato, Amici di Maria De Filippi è in caduta libera per ciò che concerne gli ascolti. Nell’ultimo mese ha sempre puntualmente perso con parecchio distacco la sfida con la fiction di Rai Uno “Fuori Classe” con Luciana Littizzetto. Dal 23 gennaio 2011 Amici sempre nettamente sotto i dati del concorrente Rai, l’ultimo dato inerente alla serata di Domenica 20 Febbraio Fuori Classe ha ottenuto il suo ascolto medio migliore alle 21,35 con ben 6 milioni e 500 mila spettatori e poi ancora alle 22,30 erano incollati agli schermi ancora 5 milioni 896 mila italiani.

Amici Di Maria De Filippi 2011: La Dura Legge Degli Ascolti

Tutti numeri ben superiori al miglior dato fatto segnare da Amici che alle 21,20 ha fatto segnare 4 milioni 377 mila spettatori. Questi numeri sono una costante di tutta la decima edizioni di Amici e che quindi fanno riflettere in maniera significativa sull’opportunità di mandare in pensione il programma eventualmente per qualche anno. Ma quali potrebbero essere i motivi di una calo così vistoso anche e soprattutto se si vanno a confrontare questi dati con quelli dei primi anni, si potrebbe dire che i talenti non siano all’altezza delle scorse edizioni o quanto meno non generano lo stesso interesse attorno a se. Oppure il programma va in onda in fasce orarie sbagliate o ancora si è trovato di fronte una grande concorrenza pressoché imbattibile.

Amici Di Maria De Filippi 2011: La Dura Legge Degli Ascolti Amici Di Maria De Filippi 2011: La Dura Legge Degli Ascolti

A mio giudizio è un mix di motivazioni tra le quali le più influenti sembrano essere nell’ordine:
1) È storicamente provato che le trasmissioni arrivate all’ottava e nona edizioni hanno un calo fisiologico di ascolti
2) Rifacendomi ad un modo di dire molto comune, se si mangia aragosta tutti i giorni incomincia a non piacere più.. cioè anche le cose di qualità se utilizzate con molta frequenza incomincia a perdere il loro valore e finiscono per stancare, probabilmente gioverebbe qualche anno di pausa
3) La grande varietà di canale portata dall’avvento del digitale terrestre ha aumentato in maniera esponenziale la possibilità di scelta del telespettatore.

Articolo scritto da AngeloCa - Vota questo autore su Facebook:
AngeloCa, autore dell'articolo Amici Di Maria De Filippi 2011: La Dura Legge Degli Ascolti
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • Milly
    #1 Milly

No ragazzi, la volgarità ed i continui litigi dovuti all' invidia (Rudi Zerby contro Luca Jurmann)a lungo andare stufa. Il cambiamento continuo delle regole e quest'anno poi un programma bruttissimo con regole nuove che penalizzano già gli allievi in partenza. Se non si ritorna come ai primi anni, AMICI sparirà in un batti baleno. Abbasso Zerby (rosicone invidioso, doveva restarsene alla Sony) e faccio i complimenti a Luca Jurman (una grande perdita per la scuola) uno dei pochi professori che E' per gli allievi

Inserito 22 febbraio 2011 ore 13:25
 
  • annoschi
    #2 annoschi

io ho smesso di vedere amici da quando jurman è stato costretto ad andarsene per via di quel deficiente di zerbi. jurman era un professionista serio. zerbi è solo un leccaculo di maria. così io ed i miei amici e famiglie tutte cambiamo canale perchè siamo nauseati di questo programma che è diventato spazzatura.

Inserito 22 febbraio 2011 ore 14:05
 
  • lara
    #3 lara

un programma dove non vince chi vuole il telespettatore ma chi piace a maria che ce lo propina continuamente in tutte le salse (vedi quest'anno quel sasso di annalisa che piace tanto alla presentatrice), un programma dove vince la volgarità, la maleducazione e le liti inutile e sterili (tipo quelle dell'invidioso zerby contro il grande maestro yurman che ha fatto la storia di amici). io lo vedo pochissimo, da quando hanno fatto fuori scanu e hanno permesso che lo massacrassero in finale. è un programma che ha perso la sua identità , non c'è niente di vero, tutto è scritto a tavolino e solo gli stupidi non se ne accorgono

Inserito 27 febbraio 2011 ore 00:54
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione