Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Cannes Solidale Con Panahi: Juliette Binoche In Lacrime Per Il Regista


19 maggio 2010 ore 19:38   di Armando  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 303 persone  -  Visualizzazioni: 583

Il caso del regista iraniano Jafar Panahi, arrestato a Tehran il 2 Marzo scorso, continua a far discutere il mondo del cinema, anche nel contesto del Festival di Cannes attualmente in corso. Proprio ieri, durante la conferenza stampa dell'altro regista iraniano Abbas Kiarostami, che presentava il suo film "Copia conforme", è giunta la notizia che il regista ha iniziato lo sciopero della fame. A questa notizia l'attrice Juliette Binoche, protagonista appunto della pellicola diretta da Kiarostami, non è riuscita a trattenere le lacrime, mentre commozione e proteste si diffondevano in platea.

Lo stesso Kiarostami, che in passato era stato accusato dalla stampa francese di non aver fatto nulla per solidarizzare con il collega, è esploso in una veemente protesta contro il regime del suo paese, invocando l'immediata scarcerazione di Panahi. Secondo quanto il regista detenuto è riuscito a far sapere via telefonica ai suoi familiari, la polizia lo avrebbe accusato di aver filmato la sua cella, cosa che il cineasta smentisce assolutamente.


Da domenica, perciò, ha smesso di alimentarsi e di bere, minacciando di continuare finché non verrà scarcerato o non saranno accolte dalle autorità le sue richieste. La situazione rischi però di precipitare, conoscendo l'avversione che il regime iraniano ha sempre dimostrato verso le voci più libere della cultura, inclusi quei registi capaci di restituire nei loro film la realtà particolarmente delicata della società.

Del resto, Panahi è sempre stato giudicato un autore scomodo e pericoloso dal governo di Mahmud Ahmadinejad. Il problema, agli occhi del regime, sta appunto nella popolarità che il cinema del regista ha ormai raggiunto fuori dai confini iraniani, mostrando la vita della gente comune alle prese con censure e limitazioni di vario tipo. Nel 2006, ad esempio, Panahi vinse l'orso d'oro a Berlino con un film come "Offside": protagoniste erano delle ragazze che sfidavano il divieto imposto alle donne di seguire le gare sportive. Anche nell'estate 2009, durante i tumulti seguiti alle ultime elezioni iraniane, il regista era stato arrestato con l'accusa di aver partecipato alla commemorazione di Neda, la giovane donna morta per mano della polizia e divenuta simbolo della protesta.

Articolo scritto da Armando - Vota questo autore su Facebook:
Armando, autore dell'articolo Cannes Solidale Con Panahi: Juliette Binoche In Lacrime Per Il Regista
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione