Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Catartica - Marlene Kuntz


12 ottobre 2012 ore 19:51   di Maria_Elena_Soldani  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 352 persone  -  Visualizzazioni: 508

In Catartica si possono ascoltare i primi Marlene Kuntz, neanche trentenni all'epoca dell'uscita del disco. Era il 1994 e anche se avevano cominciato a suonare sette anni prima questo era il loro primo album, già espressione delle peculiarità che li ha resi noti al pubblico.

Tanto per cominciare, il sound pieno e aggressivo: la batteria è martellante, le chitarre urlano su tessiture acute e il basso ha un ruolo relativamente marginale. Gli arrangiamenti infatti si basano sulla cantabilità delle melodie e sulla funzione di mero sostegno da parte dell'armonia, che fa loro da tappeto. Dunque, il genere: alternative rock, con gli influssi del punk e del metal immediatamente udibili. Sembrano essere influenzati più dalla musica oltreoceano che da quella italiana e nel panorama musicale del Belpaese sono gli unici ad essere riconducibili ad un genere puro, senza troppi debiti ideologici con pop, blues e rap.


Ritmicamente non c'è grande varietà: tempi semplici, piuttosto veloci e ben scanditi. Melodicamente non c'è un solo estratto di due o tre battute che non venga ripetuto almeno un paio di volte. Il mix conferisce un senso di alienazione ai brani, complici le parole di disprezzo e rabbia e il timbro del cantante. Cristiano Godano ha una voce che sarebbe più adatta al pop e non gode di una particolare estensione, ma non ne ha bisogno: le melodie sono costruite spesso su una singola nota ribattuta, non scendono particolarmente e sfruttano acuti raggiungibili ai più. Il cantante sospira, urla, sussurra e parla: canta raramente e quando lo fa, sostenere i suoni non è il suo forte. Ciò è evidente nella cover "Lieve", in cui la melodia è tenuta e legata: Godano ha parecchie difficoltà a mantenere l'intonazione. Il gusto per la distorsione dei suoni si nota anche nell'uso delle chitarre, specialmente in brani come "Non ti scorgo" e "Sonica". Caratteristica interessante di quest'ultimo è l'inserimento di effetti sonori.

I testi sono forse l'elemento più debole dell'insieme: non riescono ad essere incisivi perché sentimenti negativi come l'odio e il disgusto vengono usati in riferimento a situazioni molto comuni: una festa noiosa, la lontananza di una persona amata, il fastidio di sopportare l'ipocrisia altrui, la rabbia verso Dio. E' come ascoltare un gruppo di adolescenti arrabbiati, cioè adolescenti e basta. Anche il connubio tra parole e musica non è sempre ben riuscito: a volte i pensieri devono interrompersi per rispettare la fine di una frase melodica e ricominciare subito dopo, come se fossero costretti ad andare a capo quando il foglio finisce, mentre altre volte le parole si sforzano di entrare in spazi troppo stretti e vengono accelerate al punto da risultare quasi comiche.

Catartica non è particolarmente originale e suona ancora un pò acerbo, ma è sincero nelle intenzioni e fedele ad un certo stile. L'ascolto è senz'altro consigliabile.

Articolo scritto da Maria_Elena_Soldani - Vota questo autore su Facebook:
Maria_Elena_Soldani, autore dell'articolo Catartica - Marlene Kuntz
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione