Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Detachment: Manifesto Della Malinconia


7 agosto 2012 ore 10:13   di lauraramona  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 405 persone  -  Visualizzazioni: 827

"Detachment" ovvero il Distacco. Film drammatico che spinge a riflettere sul ruolo dell’uomo nella società.Uomo giullare dalle mille maschere che gioca con la gioia ed il dolore ,nascondendo dietro il sorriso forzato una lacrima nera.

Un insegnante americano alle prese con il degrado di una gioventù bruciata e umiliata dal vivere odierno, dalle incomprensioni e dalle fragilità adolescenziali. Un insegnante americano alle prese con il degrado della sua vita e delle sue frustrazioni.Il non essere accettati per un puro capriccio del prossimo spinge questi giovani a trasformarsi in vere e proprie maschere di crudeltà, o, in altri casi,per gli animi più introversi, in maschere dell’invisibile.


E allora in quel momento ci vuole una mano, che ,anche se non amica, ci tira fuori dalle sabbie mobili della tristezza. Se non altro per puro spirito di solidarietà.

Detachment: Manifesto Della Malinconia

Dopotutto navighiamo tutti sulla stessa zattera che viene schiaffeggiata giorno dopo giorno dalla vita. Un bagliore di speranza brilla in un gesto di comprensione, in uno sguardo sfuggevole che suggerisce un flebile " ti capisco, io sono come te".

Già perché è proprio questo che forse si vuole comunicare. L’uguaglianza. L’uomo che esso sia declinato nella condizione di donna, bambino, anziano malato o prostituta appartiene pur sempre alla razza " essere umano" ed in esso lo spirito aleggia nel medesimo modo per ogni individuo.

La paura è la medesima.
La gioia, l’innamoramento, la rabbia sono le stesse.

Ed ecco allora che il giovane aggressivo si trasforma in morbida creta tra le mani dell’insegnante-uomo e la ragazza un po’ in carne odiata dalla sua stessa famiglia trova, anche se per un secondo rifugio tra le braccia dell’insegnante- uomo. Ma la sua fragilità le sgretola il cuore e le ossa e la mente…
La società non accetta che un insegnante abbracci uno studente, anche se solo in un attimo di dolcezza e disperazione.
Lui la allontana.

Lei si sente scivolare dallo scoglio, scivola, scivola…e sprofonda negli abissi della malinconia. Tutto è scuro come il pasticcino avvelenato che la porterà verso l’oblio dei sensi e del dolore.

Questo film oltre ad essere una lucida e pessimistica descrizione della realtà, non solo americana, ma di tutto il Mondo, scava nell’anima di ogni spettatore. Porta alla luce le angosce che si cerca disperatamente di tenere schiacciate sotto i piedi. Le si vuole calpestare ed uccidere, così che loro non uccidano noi.
Ma non sempre si riesce.

Assolutamente da vedere.

Detachment: Manifesto Della Malinconia

Articolo scritto da lauraramona - Vota questo autore su Facebook:
lauraramona, autore dell'articolo Detachment: Manifesto Della Malinconia
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione