Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Django Unchained: Quentin Tarantino


8 gennaio 2013 ore 18:11   di marubia7  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 406 persone  -  Visualizzazioni: 651

Il prossimo 17 gennaio uscirà nelle sale cinematografiche italiane il nuovo film di Quentin Tarantino, "Django Unchained" ,distribuito da Warner Bros. Il regista è sempre stato un amante del western e finalmente con questo film è riuscito ad omaggiare tale genere cinematografico. Il film racconta la storia di Django, uno schiavo che viene liberato dal dottor King Shultz, un cacciatore di taglie, il quale "liberandolo" diviene il suo nuovo padrone. Shultz è alla caccia dei criminali più feroci del Sud degli Stati Uniti e decide di affrontare questa incombenza con il suo "Robin-django" al suo fianco. Dopo aver imparato le tecniche, chiamamole ironicamente, "del mestiere", Django decide di ritrovare la moglie, che non vede da quando è stata venduta al mercato degli schiavi molto tempo prima. Grazie all'aiuto di Shultz, Danjo riesce a ritrovare sua moglie, in una famosa piantaggione. Quindi dovrà vederserla con il proprietario per donare la libertà alla propria amata.

Il tema principale affrontato nel film è quello della schiavitù, e del razzismo nei confronti delle persone di colore. "In genere il pubblico americano - dice Tarantino - ha come eroe un bianco e non immagina si possa vedere il razzismo attraverso la prospettiva di un eroe nero. Per quanto l'europeo Schultz possa capire l'orrore del razzismo negli Usa del 1850, solo Django può comprendere visceralmente i meccanismi brutali che regolano il gioco".


Anche se il tema è di grande portata, il film non è stato approvato dal simbolo del cinema afroamericano,Spike Lee, il quale esprime disappunto nella modalità troppo satirica in cui tarantino ha affrontato tale argomento, inoltre tema troppo profondo da essere accostato ad un western.

Secondo Tarantino, date le somiglianze con il suo precedente cortometraggio, "Bastardi senza gloria", "Django Unchained" è potenzialmente parte di una trilogia. Difatto il filo conduttore è la lotta da una parte contro il nazismo, e dall'altra contro il razzismo e lo schiavismo. Attualmento il regista non sa ancora quale sarà la terza parte.

La musica è affidata ad Ennio Morricone, il quale ne sa molto di più di Tarantino nei riguardi del western, dato che ha musicato i film di Sergio Leone, il quale sappiamo tutti che ha dedicato l'intera sua produzione cinematografica agli spaghetti western.

Il 4 gennaio, c'è stata a Roma l'anteprima europea del film, in occasione della quale Quentin Tarantino ha ricevuto il premio alla carriera della settima edizione del festival di Roma, consegnatogli da Ennio Morricone. Durante la prima il regista ha dichiarato che per egli è molto importante che il film piaccia in Italia, poichè il suo amore per gli Spaghetti Western,viene anche dal fatto che sono stati i primi film che egli vide da bambino al cinema. E da allora lo hanno accompagnano da sempre".

Articolo scritto da marubia7 - Vota questo autore su Facebook:
marubia7, autore dell'articolo Django Unchained: Quentin Tarantino
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione