Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

C' Era Una Volta La Televisione


18 gennaio 2014 ore 13:05   di GiuseppeC  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 385 persone  -  Visualizzazioni: 579

La prima volta che entrò nelle nostre case si trattava di un’ enorme scatola nera, un dispositivo a tubi catodici che aveva bisogno di tempo per riscaldarsi prima di trasmettere le immagini. Adesso, entrando in un salone delle nostre abitazioni, si può addirittura non notarla: sottile come un quadro, appesa al muro o appoggiata su un mobiletto di design, riesce a trasmettere immagini con la qualità video che sfiora quella di un cinema.

La televisione, croce e delizia di studiosi (sociologi, psicologi) che, negli anni, hanno cercato di spiegarne benefici e danni scaturiti dal suo utilizzo smodato all’interno delle nostre case, e fonte di ricchezza per stuoli di pubblicitari che con le loro abilità persuasive hanno rivoluzionato le vendite del mercato.


Credo sia interessante fare un’analisi sullo stato attuale della televisione, e di come l’entrata in gioco dei nuovi dispositivi elettronici stia per rivoluzionare (o forse l’ha già rivoluzionato) il modo in cui il pubblico si interfaccia con questo potente mezzo di comunicazione, soffermandomi su alcuni aspetti:

1. L’accesso alle informazioni. A partire dagli anni ’60 in poi, con l’inizio delle trasmissioni RAI, la televisione ha giocato un ruolo fondamentale per quanto riguarda "l’istruzione" degli italiani; ha contribuito, con i suoi programmi, a diminuire il livello di analfabetizzazione e ad uniformare linguisticamente un Paese che cercava di comunicare al suo interno attraverso una miriade di dialetti locali. Le notizie venivano trasmesse (e lo è ancora oggi) prevalentemente durante i telegiornali delle tre fasce orarie principali della giornata, che nella maggior parte dei casi corrispondono anche agli orari in cui le famiglie siedono a tavola per pranzare. Il telegiornale, ad esempio, come i programmi in prima serata, hanno costituito un forte momento di aggregazione sociale, specie quando ancora la Tv la si andava a guardare al bar sotto casa insieme a tutti i membri del condominio. Oggi invece, con l’avvento dei tablet e degli smartphone, l’accesso alle informazioni avviene 24 ore su 24; ognuno può acquisire le notizie per conto proprio attraverso i social, ad esempio, e condividerle sempre sugli stessi, incrementando la propria "rete sociale virtuale" a discapito, magari, del confronto diretto con chi gli sta accanto.

2. Intrattenimento. Ha ancora senso parlare della funzione "intrattenitiva" della televisione, quando internet ci permette di usufruire via streaming, all’istante, di programmi provenienti da tutto il mondo? Perché dovrei attendere due ore davanti allo schermo del salotto affinché venga trasmessa la mia soap opera preferita, se posso vederla ovunque sul mio tablet? E per i bambini, la televisione ha ancora quella funzione di "balia" come si sentiva spesso dire qualche anno fa?

é altresì vero che le reti televisive stanno cercando di stare al passo con i tempi con la loro sempre più massiccia presenza sulla rete, ma questo credo non basti. Affinché la Tv riprenda il posto (apprezzato o criticato che sia) che ha sempre avuto nella società, diventando così, anche in un futuro prossimo, "primo tra i mezzi d’informazione social" dovrebbe puntare sulla ricerca continua di una "qualità" d’informazioni e programmi, che magari una semplice digitazione di parole chiave su motori di ricerca, o una ancora immatura capacità del lettore di analizzare le notizie, non sempre è garantita.

Articolo scritto da GiuseppeC - Vota questo autore su Facebook:
GiuseppeC, autore dell'articolo C' Era Una Volta La Televisione
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione