Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

X Factor 5: Promossi E Bocciati


13 gennaio 2012 ore 00:41   di davide_m  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 709 persone  -  Visualizzazioni: 1080

Sette giorni dopo Francesca è tornata sui banchi di scuola dal suo caro latino, I Moderni hanno fatto una delle loro solite divertenti comparsate a Radio 105 ma soprattutto gli inediti tirano da paura, in rete ed in radio. Tutta qui l’eredità di X Factor 5? Ovviamente no e mentre è in arrivo la lista dei cantanti che si esibiranno a Sanremo, fa amarezza constatare che, a causa della burrascosa fine del legame tra la Rai ed il talent musicale più famoso al mondo, nessun rappresentante della quinta edizione metterà piede all’Ariston. Peccato perché quest’anno più che in passato non pochi protagonisti avrebbero fatto la loro bella figura: bisognerà quindi accontentarsi di vedere illustri ex, da Noemi, al sospirato debutto, a Davide Mogavero, secondo nel 2010 ed in corsa per entrare a Sanremo Giovani.

Ma tornando all’edizione appena finita, è il momento di fare un bilancio a tutto tondo. Un bilancio che per Sky è strapositivo, visti i fin sorprendenti successi di pubblico, e che ha lasciato in primo luogo un messaggio dolce-amaro. Perché se quest’edizione ha confermato che la musica in tv tira ancora eccome, e non necessariamente hard rock, preoccupa il fatto che un format del genere abbia trovato la sua collocazione solo su una tv a pagamento. Che sia questo il futuro della musica italiana? Non è da escludere: certo sarebbe preoccupante ma si tratterebbe solo di una conferma delle crisi delle case discografiche e delle difficoltà sempre crescenti nello scovare talenti. Di certo nel futuro della musica italiana ci sarà spazio per Antonella Lo Coco, terza classificata un po’ a sorpresa, che sembra avere già tutto per sfondare: voce, versatilità e carattere. Resta da migliorare la presenza scenica oltre a quel pizzico di bonaria superbia che forse è stato alla base della deludentissima prestazione offerta in finale, quando pensava di avere già il titolo in tasca.


E’ lei a guidare il partito dei “promossi” che coinvolge tanti altri cantanti. Se infatti sono impossibili da giudicare i primi eliminati, Rahma e Le 5, per tutti gli altri interpreti il futuro tra le note potrà regalare belle soddisfazioni. Compresi i due gruppi vocali in un’edizione che, contrariamente alle aspettative (anche di chi scrive) ha fatto segnare il livello più alto di sempre tra le band. Non solo I Moderni, insomma, peraltro cresciuti esponenzialmente durante il programma a livello strettamente tecnico (intonazione ed interpretazione dei brani) che era poi il tasto dolente delle loro performances, ma pure quanto a capacità di calarsi nei differenti tipi di brano, tutti rigorosamente interpretati all’insegna del divertimento e del non prendersi troppo sul serio. Anche le Cafè Margot hanno lasciato una bella traccia: intonazione, presenza scenica, ottima intesa tra le due cantanti a livello vocale. Solo una discutibile acconciatura in “Senza paura” le ha tolte dalla mischia ma sentiremo sicuramente parlare di loro.

X Factor 5: Promossi E Bocciati

Come sentiremo parlare, e molto, di Nicole: anzi la sentiremo cantare, per nostra fortuna. Non è ancora chiaro come non abbia fatto a vincere, forse a penalizzarla sono stati pezzi ed abbigliamento troppo demodè o forse, paradossalmente, quella sua voce troppo perfetta ed a volte troppo ostentata che hanno fatto pensare al pubblico che la giovanissima abruzzese sia una cantate come un’altra. Non sembra essere così per doti innate non solo vocali ma anche spettacolari, basti pensare alle belle performances in cui ha mescolato canto e ballo. Certo non manca chi deve ancora migliorare non poco: parliamo prima di tutto di Jessica, che dovrà lavorare molto sul talento vocale per non disperdere quello interpretativo, ma anche di tutto il gruppo di Morgan, da Davide a Valerio fino a Vincenzo (peraltro l’unico dei tre che sembra fatto e finito ma destinato alla scrittura più che alle interpretazioni) ma anche di Claudio Cera, tradito dalle difficoltà di Arisa nel tracciare il suo percorso musicale. Passando ai giudici, la grancassa mediatica ha parlato della miglior composizione di sempre: ed in effetti è parso davvero così, fin dai casting quando, trovata la giusta intesa tra loro, i quattro sono andati avanti bene insieme valorizzando sempre la qualità a discapito delle scelte personali. Qualcosa fatalmente si è rotto durante la gara ma in fondo molti battibecchi tra loro sono parsi piuttosto costruiti: qualche appunto però lo si può muovere ad Arisa, eccessivamente permalosa nel non accettare le critiche e troppo poco critica verso i suoi talenti mentre Morgan è stato alle prese con un gruppo poco qualitativo.

Simona Ventura ha ottenuto la prima sospirata vittoria ma non è mancata qualche pecca: come quella iniziale quando dichiarò che non sarebbe mai ricorsa al Tilt (salvo poi chiederlo di fronte a due sue ragazze a rischio di eliminazione) fino a qualche assegnazione discutibile. Ottimo ancora una volta il lavoro di Elio: una vittoria ed un secondo posto nel suo “bagaglio” ma soprattutto un gran bel lavoro tecnico e psicologico su I Moderni. Ma è possibile che abbia funzionato tutto? Sì, anzi no. Qualcosa va migliorato per la sesta edizione. Ad esempio Extra Factor: buona l’idea di collocarlo a fine puntata ma l’ora tarda, pur non impedendo buoni ascolti, ha reso impossibile confronti più ampi con gli spettatori oltre che con gli stessi cantanti. E poi il parco di opinionisti non era eccelso e si è puntato più sulla risata che sulla tecnica. Era meglio l’ora di approfondimento quotidiano della scorsa edizione. L’unica cosa che si può rimpiangere dell’X Factor made in Rai.

Articolo scritto da davide_m - Vota questo autore su Facebook:
davide_m, autore dell'articolo X Factor 5: Promossi E Bocciati
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • klauz
    #1 klauz

Edizione perfetta... no l'extra factor non al pomeriggio, una volta a settimana come nella seconda edizione al sabato pomeriggio...

Inserito 13 gennaio 2012 ore 14:53
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione