Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

X Factor 5: I Voti Della Semifinale Ed Agli Inediti


30 dicembre 2011 ore 00:27   di davide_m  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 662 persone  -  Visualizzazioni: 1074

Antonella (“Cuore scoppiato”) 7.5: ci siamo. Il giovane Luca Marino, già apprezzatissimo due anni fa a Sanremo con “Non mi dai pace”, ha confezionato un pezzo su misura per Antonella che peraltro ci mette del suo grazie alla propria eccezionale adattabilità ad ogni tipo di canzone. Estensione vocale invidiabile e capacità immediata di calarsi in una canzone estremamente orecchiabile e ballabile, proprio ciò che si chiede ad un brano che deve entrare nella testa della gente fin dal primo ascolto anche se il testo ha il limite di essere un po’ troppo ripetitivo, alla lunga. L’obiettivo era quello di esaltare Anto: centrato. 2° pezzo (“Total eclipse of the earth) 7: quasi irriconoscibile in un arrangiamento completamente inedito, il successo di Bonnie Tyler è stato accompagnato da un balletto (vabbè, facciamo che ha ballato Jonathan, più che Antonella…) che avrebbe anche potuto mandare in crisi la brava cantante siculo-emiliana, invece brava come sempre nel controllo dello strumento vocale. In finale, però, certi esperimenti è meglio non farli…

I Moderni (“Non ci penso mai”) 7: tanta fatica per trovare qualcuno che scrivesse l’inedito per loro, e poi un minuto e mezzo per conquistare giudici, pubblico in sala e, c’è da scommetterci, pure il mercato radiofonico. Perché se c’è una canzone dal futuro assicurato tra quelle ascoltate questa sera per la prima volta è proprio quella creata dai Two fingerz su misura per I Moderni, con la collaborazione del vocal coach Alberto Tafuri. L’hip hop (o il rap, per usare un termine che sembra in disuso perché di fatto il genere è quello) sbarca per la prima volta ad X Factor e trova terreno fertile: interpreti a tutto tondo più che cantanti (Celeste a parte), capaci di muoversi alla grande sul palco e di rendere al meglio una canzone orecchiabile ma, se la si ascolta attentamente, tutt’altro che stupida. 2° pezzo: “I want you back” 7: quanto detto prima si rovescia in un pezzo anti-moderno per eccellenza ma che i ragazzi hanno saputo rendere molto bene pur (ma forse grazie a) un arrangiamento molto innovativo che ha reso quasi irriconoscibile l’immortale pezzo dei Jacksons. Il gruppo è ormai coeso e conscio dei propri mezzi anche se senza Celeste non sarebbe la stessa cosa.


Jessica (“Un livido sul cuore”) 5.5: un pezzo quasi insolito per lo stile di Grignani, almeno dal punto di vista strettamente musicale, ma più che adatto alla sofferenza che Jessy è solita esprimere nelle sue canzoni. Detto questo, qualcosa non funziona: difficilmente infatti si assisterà nelle prossime settimane ad un boom radiofonico del pezzo. I motivi? Un ritmo troppo lento (d’accordo la ballata ma…) e la consueta difficoltà della leonessa di Olbia ad adattarsi alle note basse. Il testo poi non convince fino in fondo. Ed il pubblico è stato impietoso.
Francesca (“Distratto”) 8: il miglior inedito di quest’edizione, tra i più belli di sempre ad X Factor. Testo pensato e studiato, tutt’altro che banale, ed al resto ci pensa la perfezione vocale di Francesca, sempre dentro al pezzo dotato di una sonorità non semplice da interpretare, soprattutto per una sedicenne. Una canzone d’amore diversa dalle altre, in grado davvero di far spiccare il volo ad una cantante che settimana dopo settimana acquista sicurezza all’interno di un percorso netto dal punto di vista dell’intonazione. 2° pezzo: “Roadhouse blues” 7: nella cover Francy ritorna sul suo terreno preferito, il rock, mostrando una sicurezza che cresce settimana dopo settimana. Solita pulizia vocale pur in un brano che induce in errore. Ma siamo sicuri che abbia sedici anni?

X Factor 5: I Voti Della Semifinale Ed Agli Inediti

Nicole (“Sarà possibile”) 5: premesso che apprezzare una canzone al primo ascolto non è mai facile, e che la storia di Sanremo è piena di brani subito bocciati prima del trionfo lontano dall’Ariston, la sensazione è che si sia sbagliato bersaglio. In altre parole, Nicole merita molto di più e dal bravo Kaballà era lecito aspettarsi qualcosa di più originale. La canzone infatti è troppo banale (“Sarà possibile ascoltare il battito del cuore” è quasi inascoltabile), la musica ripetitiva e priva di guizzi come il testo. A poco quindi serve la consueta maestria nel cantarlo di Nicole, impeccabile dal punto di vista vocale. La ragazza merita di più del semplice pop anni ’90. 2° pezzo: “(you make me feel) a natural woman” 7: Nicole però è brava a riprendersi immediatamente interpretando al meglio uno dei classici della musica di ogni tempo. Ad essere pignoli c’è qualche “ruggito” di troppo, come a voler sfoggiare una voce che non ha bisogno di ulteriori prove ma comunque è tutto semplicemente eccezionale visto l’età dell’interprete. Il pubblico però le ha negato la meritata gioia della finale, e forse della vittoria. Un'ingiustizia? Probabilmente sì. Maledetto inedito...

Articolo scritto da davide_m - Vota questo autore su Facebook:
davide_m, autore dell'articolo X Factor 5: I Voti Della Semifinale Ed Agli Inediti
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione