Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

X Factor 5: I Voti Della Sesta Puntata


23 dicembre 2011 ore 00:28   di davide_m  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 593 persone  -  Visualizzazioni: 946

Antonella (“The world is not enough”; “Disincanto”): 1° pezzo: 7.5; 2°: 5.5. Anto non tradisce quasi mai, ma questa volta ha concesso la prima “stecca” (non vocale, sia chiaro, ma figurata). Se infatti nel primo pezzo fornisce un’altra prova impeccabile confermando un’intonazione semplicemente eccezionale, tra le migliori di tutte le cinque edizioni, nella seconda manche paga colpe non sue. Perché assegnare una canzone di Mango per il semplice motivo che è un conterraneo del giudice è un non senso che raramente si era visto in cinque anni. Ne esce una prova molle ed incolore perché solo la voce di Mango sa valorizzare i pezzi che lui stesso si scrive. Un’esibizione capace addirittura di far sorgere qualche dubbio in merito alla sua versatilità perché in fondo Antonella canta in maniera sempre troppo uguale. E poi, dopo che sette giorni fa se l’era cavata bene sul palco, questa settimana è tornata ad essere un po’ troppo ingessata, anche a causa di un abito difficile, almeno nella prima canzone.

I Moderni (“Diamonds are a girl’s best friend”; “Don’t go breaking my heart!”): 1° pezzo: 6.5; 2°: 6.5. Ottima prova del gruppo siculo-piemontese che sta crescendo settimana dopo settimana: interpretazioni vocalmente ineccepibili e come sempre scenograficamente bizzarre ma indovinata. Qualche dubbio però permane, specialmente per quanto riguarda il primo brano: il gruppo è coeso dal punto di vista caratteriale ma molto meno da quello vocale perché se sulle doti di Celeste non si può certo discutere gli altri tre più che cantare hanno recitato, in un pezzo che peraltro di musicale aveva ben poco. Impressione che si è ripetuta nella seconda canzone, in cui però si è potuta apprezzare anche la voce di Dino. E poi, prima o poi, bisognerà provare a fare qualche prova “seria”: va bene divertirsi, ma la citazione di "Cara ti amo" era pleonastica.


Jessica (“Un año de amor”; “We don’t need another hero”): 1° pezzo: 6.5; 2°: 5. Chiudere gli occhi e pensare ad una scena di "Tacchi a spillo". Era questo il segreto per capire quanto Jessy sia stata aderente al brano: chiunque abbia tentato questo esperimento non potrà che averne ricavato un’impressione discretamente positiva. E chi non ha visto il film? Beh, in questo caso non resta che giudicare asetticamente la prova. Dopo quattro settimane trascorse a cantare imprese di donne arrabbiatissime con la vita ecco un pezzo ugualmente sentito ma più sensuale e melodioso che Jessica ha saputo interpretare con le proprie caratteristiche, più scenografiche che strettamente tecniche. Insomma non è certo la voce più pura di X Factor e l’estensione vocale non è completa, ma questo lo si sapeva già. Tutto sta a saperla valorizzare, cosa che non è successa nella seconda esibizione: tra elastici ed un inutile tentativo di imitare Tina Turner è uscita forse la peggiore delle prove viste fin qui.
Francesca (“The house of the rising sun”; “You shook me all night long”): 1° pezzo: 7; 2° pezzo: 6.5. Babbo Natale ha portato in dono la vera Francesca, rockettara come aveva sempre sognato di essere. Premesso che è sempre difficile giudicare una canzone estrapolata da una colonna sonora di un film, la sensazione è che la giovanissima cantante veneta abbia trovato la sua strada, seppur in una canzone non facilmente interpretabile e peraltro tutt’altro che indimenticabile. Non era affatto scontato riuscire a cantare in “quella” posizione ma se l’è cavata molto bene riuscendo a controllare benissimo la voce. Quanto al secondo brano forse si poteva osare qualcosa di più: la base era un po’ debole, in contrasto con la voce potente di Francy.

X Factor 5: I Voti Della Sesta Puntata

Vincenzo (“Suspicious minds”) 5.5: il brano non poteva certo essere paragonato ai grandi successi di Elvis, quindi era impensabile aspettarsi un Vincenzo pelvico. Ma immaginarsi qualcosa di più era legittimo: il problema del cantautore genovese è paradossalmente che non stecca mai, né rischia di farlo, nonostante il pezzo fosse proprio il più adatto alla sua voce, quanto piuttosto che canta tutto troppo allo stesso modo, con il risultato di strozzare il significato e la bellezza dei pezzi. E poi l’inglese non è proprio il suo habitat naturale. In poche parole ha giustificato con i fatti l'eliminazione.
Nicole (“Cry me a river”; “Ain’t nobody”): 1° pezzo: 7; 2°: 6.5: consuete esibizioni senza macchie nonostante l’influenza che l’ha tormentata in settimana, nonostante la piccolo crisi di identità che è emersa nei day time e nonostante due pezzi non semplice da cantare, soprattutto il primo nella versione della London. Delle due performances salta all’occhio proprio la duttilità: la prima canzone non ha richiesto lo sfoggio dell’intera gamma vocale di Nicole, peraltro eccellente e completa mentre nella seconda si è trasformata in un animale da palcoscenico, pur non essendolo, almeno per il momento. Adattabile ad ogni pezzo. E ricordiamo che ha sedici anni.

Articolo scritto da davide_m - Vota questo autore su Facebook:
davide_m, autore dell'articolo X Factor 5: I Voti Della Sesta Puntata
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione