Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Gli Operai Della Musica: Una Dedica Ai Nostalgici Della Musica Suonata


11 maggio 2011 ore 19:17   di FrancescoT  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 284 persone  -  Visualizzazioni: 478

La musica nasce dall'esigenza dell'uomo di acoltare un suono diverso da quello che produce la propria anima; o forse dalla sfrenata necessità di ritrovare, in un insieme di note, l'ordine dei propri pensieri.

Qualunque sia il motivo per cui la musica è nata, io mi rifiuto di pensare che tonfi assordanti, ripetuti fino alla nausea, intervallati da fastidiosissimi bip elettronici, costituiscano la "musica" del futuro. Cioè di oggi. Avrete capito a cosa mi sto riferendo: la musica house.


Da non confondere con la musica elettronica, intendiamoci: già gli Who, negli anni '70, mischiavano il suono delle loro chitarre distorte con effetti elettronici, per non parlare poi dei mitici Pink Floyd fino ad arrivare ai moderni, bravi Subsonica. L'house è tutt'altro. Cerchiamo di analizzare la questione dal punto di vista della creatività, intesa come vera e propria creazione musicale. Quaderni pieni di note, parole vagabonde che s'inseguono e si perdono, segni tangibili di esperienze di vita, vissute o sognate. Tutto nasce dalla mente dell'artista e dalla sua inspiegabile capacità di trasformare le sensazioni in musica. Questo non avviene se la "musica" viene da un computer. Megabyte e fili cibernetici non potranno mai partorire le melodie e i suoni che provengono dalle viscere dell'uomo.

Gli Operai Della Musica: Una Dedica Ai Nostalgici Della Musica Suonata

L'interesse principale oggi sembra essere "commercializzare" i suoni e le parole. Oggi si produce musica, un tempo nasceva musica. La commercializzazione era una diretta conseguenza, era il segno che quella canzone piaceva a molti; oggi si commercializza prima ancora di crearla una canzone. E' come un operaio che già sa perfettamente quali sono i pezzi da montare insieme per costruire una macchina; la musica non ha bisogno di operai, ma di artisti.

Articolo scritto da FrancescoT - Vota questo autore su Facebook:
FrancescoT, autore dell'articolo Gli Operai Della Musica: Una Dedica Ai Nostalgici Della Musica Suonata
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione