Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Grande Fratello 2010 - Tra I Concorrenti Anche Il Figlio Di Un Camorrista


18 ottobre 2010 ore 10:53   di blackstar  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 2580 persone  -  Visualizzazioni: 3468

Non c’è autunno televisivo che si rispetti se non comprende l’ennesima edizione del Grande Fratello, ogni anno si cerca tra i “reclusi” qualche tipo di novità, e come da trend ultimo, e senza eccessivi clamori ecco che in conferenza stampa viene presentato tra i concorrenti, insieme all’ex seminarista, al sosia di Keanu Reeves e al cavaliere dell’Ordine di Malta, il figlio di un camorrista.

E allora? Direte voi. Allora niente, perché il ragazzo, dicono i “rumors”, è un tipo a posto e non ha ereditato i precedenti giudiziari del papà. Di lui si sa che è nato a Salerno, probabilmente 25 anni fa, e vive a Roma, dove studia e lavora. Da oggi è rinchiuso con tutti gli altri concorrenti selezionati dal casting, preparandosi alla lunghissima apnea televisiva condotta dalla brava Alessia Marcuzzi. Il burrascoso passato familiare del nostro non gli ha stroncato la carriera.


Anzi, è diventato un vantaggio strappalacrime. Non è un caso che il suo status è tra i pochissimi – dei sedici concorrenti selezionati per la prima puntata del reality – rimbalzati oltre cortina rigidissima degli studi di Canale 5. Dunque, il padre ha avuto seri problemi con la giustizia per reati legati alla criminalità organizzata. Ma non è la prima volta che succede. Per esempio, il figlio del “Papa” di Cosa Nostra, Michele Greco, negli anni passati faceva l’attore.

Grande Fratello 2010 - Tra I Concorrenti Anche Il Figlio Di Un Camorrista

Giuseppe aveva partecipato a “Crema, cioccolato e paprika”, film di scarso successo finanziato – si disse – dalla mafia per far divertire il rampollo. Faceva l’attore di filmetti di infima categoria, con qualche comparsata nel porno, il povero Teobaldo Cerullo, partito da Casal di Principe negli anni sessanta inseguendo il mito di celluloide e lì tornando a morire quando aveva deciso di salvare il figlio della sua donna dal brutto giro nel quale era finito. Francesco Vastano, il ragazzo, morì di lupara bianca. Il padre fu ammazzato per aver fatto la domanda giusta alla persona sbagliata.

Era più di vent’anni fa, e la coda di quel film non c’è mai stata. Gli assassini, infatti, sono ancora sconosciuti e quei due orti sepolti dall’oblio. Da Casal di Principe arriva anche Amedeo Letizia, produttore romano e patron della Factory, ex attore della serie TV “I ragazzi del Muretto”. Qualche anno fa, nel 2004 per la precisione, fu sommerso da decine di ricorsi e azioni risarcitorie: aveva assoldato le comparse per un film su Masaniello ma non le aveva mai pagate. La carriera artistica non ha portato molta fortuna agli attori neorealisti reclutati sulla strada da Matteo Garrone.

Grande Fratello 2010 - Tra I Concorrenti Anche Il Figlio Di Un Camorrista

Giovanni Venosa, estorsore, nipote di boss, capozona casalese di Pinetamare nella realtà e nella finzione, interprete di se stesso in “Gomorra”, non ha neppure finito di raccogliere i consensi della critica che è tornato in carcere. Non aveva mai smesso, hanno accertato le indagini, di chiedere e incassare tangenti. Sarebbe stato lui uno degli autori della stagione del terrore camorrista seguito al periodo di sangue di Giuseppe Setola. Era stato lui il regista della campagna di minacce ai commercianti fatta con i lumini funerari accesi durante le vacanze di Natale a Castelvolturno, uno dei set di “Gomorra”.

Tra gli storici fiancheggiatori di camorra c’è pure Bernardino Terracciano, zì Bernardino nel film di Garrone, arrestato assieme agli uomini più fedeli del killer Giuseppe Setola. Non poteva mancare la droga, ed ecco che anche un altro attore dello stesso film, Salvatore Fabbricino, reclutato a Napoli-Scampia, è stato coinvolto in un’indagine. L’ultimo e più recente protagonista si chiama Vincenzo Barbetta, titolare dell’agenzia “Musica e Musica”. L’inverno scorso aveva avuto il suo momento di gloria, si fa per dire, diventando produttore e protagonista del film “Un camorrista perbene”, una sorta di anti-Gomorra diretto da Enzo Acri.

Qualche giorno nelle sale cinematografiche, e giù la valanga di critiche sulla scarsa qualità ed eticità del lavoro. A latere, i commenti su Facebook del suo personalissimo fan club, nel quale a lui si rivolgono con un rispettosissimo “voi”. Poi a luglio la (poco tale) sorpresa: è finito in carcere con l’accusa di fare l’usuraio per conto del clan Moccia, ad Afragola. Insomma, brutti precedenti. La prova che il ragazzo di Salerno deve aver sudato il doppio degli altri per arrivare alla casa-bunker di Cinecittà. Come e più degli altri avrà gli occhi addosso, ma lui, come gli altri, è pronto ad essere “vivisezionato” dalla curiosità un po’ morbosa dei curiosi. Ma siamo sicuri che per questi ragazzi ne vale assolutamente la pena.

Articolo scritto da blackstar - Vota questo autore su Facebook:
blackstar, autore dell'articolo Grande Fratello 2010 - Tra I Concorrenti Anche Il Figlio Di Un Camorrista
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!


Commenti

 
  • la rossa
    #1 la rossa

forza ferdinando!!!!!!!!!!!!!! sono una tua fan il passato della tua famiglia non comprometterà la tua presenza al reality 6 bellissimo

Inserito 19 ottobre 2010 ore 18:10
 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione