Il Web è pieno di giornali, riviste e giornalisti.
Noi di Paid To Write siamo convinti che TU possa fare meglio di loro.
partecipa al nostro progetto

Il Momento D' Oro Della Nuova Commedia Italiana


26 ottobre 2010 ore 18:43   di Armando  
Categoria Cinema TV e Musica  -  Letto da 360 persone  -  Visualizzazioni: 604

Non succedeva da un bel pezzo che tante commedie italiane fossero in sala allo stesso tempo, e altre fossero annunciate e attese con tanto interesse. E meno male che da anni si parla della cosidetta "commedia all'italiana" come di un genere in estinzione: non si direbbe affatto, guardando il box office di quest periodo. A parte il fenomeno di "Benvenuti al Sud", che guida gli incassi da qualche settimana, si possono citare altri titoli come "Figli delle stelle" e "Maschi contro femmine", in uscita, come nuovi rappresentanti di quello che alla fine dei conti appare il genere più tipicamente italiano parlando di cinema. Tra i titoli che destano curiosità e che saranno in sala nelle prossime settimane c'è anche "La donna della mia vita" di Luca Lucini, mentre a gennaio è prevista l'uscita di "Qualunquemente", diretto da Giulio Manfredonia, con uno scatenato Antonio Albanese protagonista.

Il feeling tra il cinema italiano e la commedia è storia antica, comunque. A parte la breve e gloriosa stagione del neorealismo, e geni assoluti come Fellini o Antonioni, infatti, il nostro cinema si è imposto quasi sempre nel mondo puntando su registi da commedia quali Monicelli, Germi, Risi, Comencini, fino a Scola, e più recentemente Benigni e lo stesso Salvatores, che vinse l'Oscar con "Mediterraneo". Film e autori che hanno sempre preso di mira vizi e costumi italiani, mescolando però il riso al dramma e all'osservazione realistica in una maniera che altre cinematografie hanno ammirato, spesso imitato, ma senza riuscire a ripeterne il successo.


In effetti, lo snobismo verso il "comico" è solo nostro: all'estero, in Francia ad esempio, attori come Sordi, Tognazzi e Manfredi erano e sono considerati con grande rispetto, e sulla commedia italiana si sono tenuti convegni e festival che ne hanno sancito l'importanza. Da noi, invece, bisogna vincere un Oscar o morire improvvisamente, è noto, per venire considerati a livello critico. Sia pure tra alti e bassi, comunque, la commedia ha ripreso vigore.

Con Paolo Virzì a guidare il gruppo, da qualche anno si è affacciata alla ribalta una nuova generazione di autori, registi e attori che ha riportato in auge questo genere che si era un po' smarrito per strada, tra le barzellette di Pierino e le puntuali farse natalizie sempre più becere. Anche nei film in sala in questo periodo, infatti, la volgarità è praticamente assente: anche quando si ride molto, come succede in "Benvenuti al Sud" o in "Figli delle stelle", non ci si vergogna mai, perchè la risata è sempre legata a un'osservazione incisiva della società di oggi, con un pizzico di malinconia aggiunta magari, che invita a fare piazza pulita di certi stereotipi odiosi come quelli che riguardano nord e sud, appunto. Il successo del film di Miniero, insomma, non è casuale: indica che il pubblico ha invertito la rotta, e ora guarda ai film italiani con un nuovo interesse. Per ridere, certo, ma anche per capire meglio l'Italia in cui viviamo.

Articolo scritto da Armando - Vota questo autore su Facebook:
Armando, autore dell'articolo Il Momento D' Oro Della Nuova Commedia Italiana
Fai conoscere ad altre persone questo articolo: condividi o promuovi questa notizia su Facebook e su tanti altri canali:
Condividi Questo Articolo!

 

Inserisci un Commento:

( ti consigliamo di effettuare il login per commentare più efficacemente )
Codice di Verifica:

ricarica il captcha

Per ragioni di sicurezza verrà registrato anche l'indirizzo IP del tuo computer

Seguici Su...


 
 
 
 
Diventa anche tu parte di
Paid To Write Clicca qui!
segui paid to write su facebook

Articoli Più Letti

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Articoli Più Votati

Cinema TV e Musica
Oggi    Sett.    Mese    Sempre   

Paid To Write - Il Giornalista Sei Tu

Tutti i contenuti pubblicati su Paid To Write sono soggetti alla licenza Creative Commons.
Licenza Creative Commons
È permesso riportare i nostri articoli ma solo se accompagnati da un backlink dofollow (senza cioè il tag nofollow) verso il nostro contenuto originale.
Paid To Write
Il Giornalista Sei Tu
© 2012 PI 00877530147
Paid To Write Network
Contattaci
Privacy
Disclaimer e Redazione